Come clonare un sito WordPress in 7 semplici passaggi

In generale, la clonazione è considerata una pratica non etica. Tuttavia, quando pensi alla clonazione in termini di creazione di un sito WordPress duplicato, un intero nuovo mondo di possibilità completamente etiche può aprirsi alla tua attività. In questo articolo, ti mostreremo come clonare facilmente un sito WordPress in 7 semplici passaggi.


Clonare un sito Web WordPress passo dopo passo

Cos’è la clonazione e perché usarla?

L’idea alla base della clonazione di un sito WordPress è semplice: fai una copia esatta o duplica di un sito WordPress e lo applichi a un altro sito.

Ti starai chiedendo, ci sono buone ragioni per farlo davvero? Assolutamente!

Uno scenario pratico è quando si sposta un sito WordPress in un nuovo host Web o in un nuovo nome di dominio. La clonazione di un sito ti farà risparmiare ore di lavoro.

Un altro possibile utilizzo è quando si sviluppa un sito per un client sul server locale. Una volta terminato il progetto, puoi duplicare il sito WordPress e spostarlo sul server live del tuo cliente.

Infine, puoi clonare un sito WordPress dal vivo sul tuo server locale a scopo di test e sviluppo.

Clonare un sito WordPress non è poi così difficile. Se è possibile puntare e fare clic, è possibile creare un sito duplicato in pochi minuti.

Ecco una guida in 7 passaggi su come clonare facilmente un sito WordPress, anche se sei un principiante!

Passaggio 1. Clonazione di WordPress utilizzando il plug-in Duplicator

Per questo articolo, useremo il plugin Duplicator. È un potente plug-in di backup e migrazione di WordPress creato per principianti e professionisti.

La prima cosa che devi fare è installare e attivare il plugin Duplicator. Per maggiori dettagli, consulta la nostra guida passo passo su come installare un plugin WordPress.

Il plugin funziona immediatamente e puoi iniziare a usarlo senza configurare alcuna impostazione.

Passaggio 2. Creazione di un backup di WordPress utilizzando Duplicator

Duplicator ti consente di clonare il tuo sito WordPress creando un backup e quindi scompattandolo in una nuova posizione.

Andiamo avanti e creiamo un pacchetto di backup di WordPress.

Innanzitutto, devi visitare il Duplicatore »Pacchetti pagina e fai clic sul pulsante “Crea nuovo” nella parte superiore.

Creazione di un nuovo pacchetto in Duplicator

Ciò avvierà la procedura guidata Duplicator in cui è necessario fare clic sul pulsante successivo per continuare.

Procedura guidata duplicatore

Duplicator eseguirà ora la scansione del tuo sito Web per verificare se tutto è in ordine per eseguire il plug-in. Se il plug-in rileva un problema, verrà visualizzato un avviso qui.

Scansione pre-pacchetto

Se tutto è contrassegnato come corretto, puoi andare avanti e fare clic sul pulsante “Costruisci” per continuare. Duplicator eseguirà ora il backup del database di WordPress, immagini, modelli, plug-in e tutti gli altri file in un unico pacchetto scaricabile.

Passaggio 3. Preparazione alla clonazione del sito WordPress

Al termine del processo di backup, Duplicator visualizzerà un collegamento per scaricare l’archivio che contiene i file di backup e uno script di installazione.

Imballaggio finito

È necessario fare clic sul collegamento “Download con un clic” per scaricare entrambi i file sul computer.

Entrambi questi file sono estremamente importanti per clonare correttamente il tuo sito WordPress nella nuova posizione.

Passaggio 4. Carica archivio e programma di installazione nella nuova posizione

Ora che hai un backup completo del tuo sito insieme al file di installazione di Duplicator, il passo successivo è caricarli nella nuova posizione.

Questa nuova posizione può essere un sito Web live o un sito sul server locale. Se è un sito sul tuo server locale, devi solo copiare e incollare i file in una sottocartella all’interno della cartella htdocs o www, in questo modo:

C: \ wamp \ www \ mynewsite \

Se si tratta di un sito live su un host WordPress diverso, è necessario caricare questi file nella directory principale utilizzando un client FTP.

Indipendentemente da dove si stanno copiando i file, è necessario assicurarsi che la cartella sia completamente vuota e non contenga altri file o cartelle al di fuori di esso, tranne il file installer.php e il file zip di backup.

Carica file di backup e programma di installazione

Passaggio 5. Esecuzione dello script di importazione

Ora che tutti i tuoi file sono a posto, devi eseguire lo script di installazione di Duplicator.

Basta visitare il nuovo sito Web in un browser Web e aggiungere installer.php alla fine dell’URL.

http://example.com/installer.php

Non dimenticare di sostituire example.com con il tuo nome di dominio o l’indirizzo localhost del tuo nuovo sito.

Ora vedrai lo script di installazione di Duplicator sullo schermo. Cercherà automaticamente i file di backup e le impostazioni di configurazione di base. Se tutto sembra a posto, vai avanti e seleziona la casella di controllo termini e notifiche. Successivamente, è possibile fare clic sul pulsante successivo per continuare.

Esecuzione dello script di installazione

Nella schermata successiva, Duplicator ti chiederà di inserire le informazioni del database. Questo è il database che desideri utilizzare per il tuo nuovo sito WordPress clonato.

Inserisci le informazioni del tuo database

Non dimenticare di fare clic sul pulsante “Test Database” per assicurarti che le informazioni del database che hai inserito siano corrette.

Successivamente, fai clic sul pulsante successivo per continuare.

Duplicator ora importerà il tuo database e i tuoi file. Successivamente, ti verrà chiesto di aggiornare le impostazioni per il nuovo sito.

Nuovi dati

Rileverà automaticamente le modifiche e compilerà i campi URL, Percorso e Titolo. Puoi semplicemente fare clic sul pulsante “Avanti” per continuare.

Duplicator terminerà ora l’installazione e vedrai il pulsante di accesso dell’amministratore. Cliccandoci sopra si accederà all’area di amministrazione di WordPress del nuovo sito clonato.

Passaggio 6. Testare il sito clonato

Ora puoi andare avanti e testare il tuo sito WordPress clonato. Ti consigliamo di testare l’area di amministrazione e il front-end del tuo sito Web per assicurarti che tutti i tuoi dati siano presenti e che il sito Web funzioni come previsto.

Se riscontri problemi, dai un’occhiata alla nostra guida su come correggere gli errori comuni di WordPress.

Passaggio 7. Elimina i file temporanei

Dopo aver verificato che tutto è stato importato correttamente, è possibile procedere ed eliminare i file di installazione creati dal plug-in Duplicator.

Sul tuo sito WordPress clonato, vai a Duplicatore »Strumenti pagina e quindi fare clic sul pulsante “Rimuovi file di installazione”.

Rimuovi i file di installazione

Ecco fatto, hai clonato con successo un sito WordPress.

Pensieri finali

Come puoi vedere, la clonazione di un sito WordPress non è molto difficile finché si duplica il proprio sito Web. Se vuoi copiare il sito WordPress di qualcun altro, allora questo è in realtà illegale a meno che tu non abbia il suo esplicito permesso scritto.

Esistono sicuramente altri modi per clonare un sito WordPress come farlo manualmente, che non richiede nemmeno l’accesso come amministratore di WordPress, ma riteniamo che non ci siano vantaggi a meno che tu non abbia a che fare con un sito Web davvero grande.

Per la maggior parte dei casi d’uso in cui devi duplicare un sito WordPress, ti consigliamo di utilizzare il metodo sopra perché è il più semplice e completo.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a clonare facilmente il tuo sito WordPress. Puoi anche consultare la nostra guida passo passo per migliorare la velocità e le prestazioni di WordPress.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me