Come correggere l’errore proibito 403 in WordPress

Hai a che fare con l’errore 403 proibito sul tuo sito WordPress? È uno degli errori più terribili che un principiante di WordPress può incontrare. In questo articolo, ti mostreremo come correggere facilmente l’errore proibito 403 in WordPress.


Correzione dell'errore 403 proibito in WordPress

Che cos’è un errore 403 proibito – Accesso negato in WordPress?

WordPress mostra codici e messaggi quando si verifica un errore sul tuo sito web. Consulta il nostro elenco degli errori WordPress più comuni e come risolverli.

403 Codice di stato proibito mostrato su un sito WordPress

403 Il codice di errore proibito viene visualizzato quando le autorizzazioni del server non consentono l’accesso a una pagina specifica.

Questo è il motivo per cui l’errore è solitamente accompagnato dal testo:

403 Proibito: non sei autorizzato ad accedere a “/” su questo server.

Inoltre, si è verificato un errore 403 proibito durante il tentativo di utilizzare un ErrorDocument per gestire la richiesta.

Esistono diversi scenari in cui è possibile visualizzare questo errore. Per esempio:

  • 403 Proibito – Accesso negato sulla pagina di accesso di wp-admin o WordPress.
  • 403 Proibito – durante l’installazione di WordPress.
  • 403 Errore proibito durante la visita di qualsiasi pagina del tuo sito WordPress.
  • È anche possibile che tu riesca solo a vedere ‘Accesso negato’ invece del 403 stato Proibito completo.
  • Potresti anche vedere “L’accesso a yourdomain.com è stato negato. Non sei autorizzato a visualizzare questa pagina. “

Ora che conosci i diversi tipi di errori 403, parliamo di ciò che provoca questo errore.

Cosa causa l’errore 403 proibito in WordPress?

La causa più comune dell’errore 403 Forbidden in WordPress è dovuta a plugin di sicurezza mal configurati. Molti plug-in di sicurezza di WordPress possono bloccare un indirizzo IP (o un’intera gamma di indirizzi IP) se li ritengono dannosi.

Ecco perché utilizziamo Sucuri per migliorare la sicurezza di tutti i nostri siti WordPress.

Un’altra possibile causa potrebbe essere un file .htaccess corrotto o autorizzazioni di file errate sul server.

La tua società di hosting WordPress a volte può apportare modifiche accidentali alle impostazioni del proprio server. Ciò può comportare un errore 403 proibito sul tuo sito.

Detto questo, diamo un’occhiata a come risolvere l’errore proibito 403 in WordPress.

Tutorial video

Iscriviti a WPBeginner

Se non ti piace il video o hai bisogno di ulteriori istruzioni, continua a leggere.

Correzione dell’errore 403 proibito in WordPress

Prima di fare qualsiasi cosa, ti consigliamo di creare un backup WordPress completo del tuo sito web. Ecco la nostra guida su come creare manualmente un backup di WordPress.

Se stavi già utilizzando un plug-in di backup automatico di WordPress, assicurati di avere accesso a un backup più recente prima di andare avanti.

1. Correzione dell’errore 403 proibito causato da un plug-in di WordPress

La prima cosa che devi fare è disattivare temporaneamente tutti i plugin di WordPress. Questo include eventuali plugin di sicurezza che potresti aver installato sul tuo sito.

Se questo risolve il tuo problema, significa che uno dei plugin sul tuo sito Web ha causato questo errore.

Puoi capire quale plug-in ha causato l’errore attivando tutti i plug-in uno alla volta fino a quando non sei in grado di riprodurre l’errore proibito 403.

2. Correzione dell’errore 403 proibito causato dal file .htaccess corrotto

Spesso l’errore 403 è causato da un file .htaccess corrotto nel tuo sito WordPress. Riparare questo file è abbastanza semplice.

Per prima cosa devi connetterti al tuo sito Web utilizzando un client FTP o un file manager in cPanel.

Quindi, individua il file .htaccess nella cartella principale del tuo sito WordPress. Consulta questa guida se non riesci a trovare il file .htaccess nella cartella di WordPress.

Devi scaricare il file .htaccess sul tuo computer in modo da avere un nuovo backup di esso. Successivamente, devi eliminare il file dal tuo server.

Elimina il file .htaccess dal tuo sito WordPress

Prova ad accedere al tuo sito Web. Se l’errore 403 proibito è stato risolto, significa che il tuo file .htaccess è stato corrotto.

Puoi generare un nuovo file .htaccess accedendo alla tua area di amministrazione di WordPress e andando a Impostazioni »Permalink pagina.

Rigenerazione del file .htaccess in WordPress

Basta fare clic su Salvare le modifiche pulsante nella parte inferiore della pagina e WordPress genererà un nuovo file .htaccess.

3. Correzione dell’errore 403 proibito causato dalle autorizzazioni dei file in WordPress

Tutti i file memorizzati sul tuo sito Web dispongono delle autorizzazioni per i file. Queste autorizzazioni per i file controllano chi può accedere a file e cartelle sul tuo sito Web.

Autorizzazioni file errate possono causare errori proibiti 403. Fa pensare al tuo server web di non avere i permessi per accedere a quei file.

Se le due soluzioni precedenti non risolvono l’errore proibito 403 sul tuo sito, le cause più probabili possono essere autorizzazioni di file errate.

Puoi chiedere al tuo provider di hosting WordPress di controllare sul tuo sito web le autorizzazioni corrette per i file. Alcuni host sono di grande supporto, a loro non dispiacerebbe e probabilmente lo risolveranno per te.

La modifica delle autorizzazioni dei file può avere conseguenze gravi. Se non ti senti sicuro di farlo da solo, chiedi aiuto a un amico o assumi un professionista.

Tuttavia, se vuoi farlo da solo, ecco come controllare le autorizzazioni dei tuoi file.

Connettiti semplicemente al tuo sito WordPress usando un client FTP. Passa alla cartella principale contenente tutti i tuoi file WordPress.

Verifica delle autorizzazioni dei file

Fare clic per selezionare una cartella, fare clic con il tasto destro e quindi selezionare Autorizzazioni file dal menu.

Il tuo client FTP ti mostrerà una finestra di dialogo delle autorizzazioni per i file come questa:

Modifica delle autorizzazioni dei file tramite FTP

Tutte le cartelle sul tuo sito WordPress dovrebbero avere un permesso di file di 744 o 755.

Tutti i file sul tuo sito WordPress dovrebbero avere un’autorizzazione per i file di 644 o 640.

Puoi impostare l’autorizzazione del file per la cartella principale su 744 o 755. Seleziona la casella accanto a “Recurse in subdirectory” e quindi seleziona l’opzione che dice “applica solo alle directory”.

Fai clic sul pulsante OK. Il client FTP inizierà ora a impostare le autorizzazioni per tutte le sottodirectory in quella cartella.

Una volta fatto, è necessario ripetere il processo per tutti i file. Questa volta utilizzerai l’autorizzazione per i file di 644 o 640 e non dimenticare di selezionare “Recurse in subdirectory” e “applica solo ai file”. opzioni.

Fai clic sul pulsante OK e il tuo client FTP inizierà a impostare le autorizzazioni per tutti i file selezionati.

Prova ad accedere al tuo sito Web ora e 403 errore proibito dovrebbe essere sparito ora.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a correggere l’errore proibito 403 in WordPress. Potresti anche voler consultare i nostri consigli e suggerimenti per esperti per proteggere la tua area di amministrazione di WordPress.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map