Come funziona WordPress dietro le quinte (infografica)

Ti sei mai chiesto come funziona WordPress dietro le quinte? Per la maggior parte degli utenti, sembra semplice perché si digita un URL e una pagina si carica in pochi secondi, ma ci sono molte cose che accadono dietro le quinte. In questa guida, ti guideremo attraverso il modo in cui WordPress funziona effettivamente dietro le quinte e abbiamo creato anche un’infografica facile da seguire.


Come funziona WordPress dietro le quinte

Perché dovresti imparare come funziona WordPress?

WordPress è un software open source, il che significa che chiunque può studiare il suo codice e scrivere le proprie app (plugin) e modelli (temi) per esso.

Imparare come funziona WordPress e cosa succede dietro le quinte può aiutarti a capire cosa puoi fare con esso. Puoi imparare a migliorare le prestazioni di WordPress e scrivere codice migliore per i tuoi progetti.

Questa guida ti guiderà attraverso l’intero processo passo dopo passo. Inizieremo da quando un utente richiede una pagina e finiremo quando quella pagina sarà completamente caricata.

Pronto? Iniziamo.

Fare clic per visualizzare l'infografica WordPress dietro le quinte

Puoi anche seguire il nostro tutorial scritto di seguito per maggiori dettagli.

1. Carica il file wp-config.php

Wp-config.php è il file di configurazione di WordPress. Imposta le variabili globali per un sito WordPress e contiene le informazioni del database WordPress. Questo è il primo file caricato da WordPress per ovvi motivi. Ulteriori informazioni sul file wp-config.php e su come modificarlo.

2. Impostazione delle costanti predefinite

Dopo aver caricato il file wp-config.php, WordPress passerà all’impostazione delle costanti predefinite. Ciò include informazioni come la posizione di caricamento predefinita di WordPress, le dimensioni massime del file e altre costanti predefinite impostate nel file wp-config.php.

3. Carica il file advanced-cache.php

Se il file advanced-cache.php esiste sul tuo sito, WordPress lo caricherà successivamente. Questo file funge da file drop-in ed è utilizzato da diversi plugin popolari, in particolare i plugin di cache di WordPress. Se il tuo sito utilizza questo file, vedrai un nuovo elemento nella schermata dei plug-in chiamato Drop-in.

file advanced-cache.php che appare come drop-in

4. Carica il file wp-content / db.php

WordPress consente agli sviluppatori di creare i propri livelli di astrazione del database e caricarli in un file db.php inserito nella cartella wp-content. È comunemente usato dai plugin di cache di WordPress per migliorare le prestazioni del database. Se il tuo sito Web ha questo file presente, WordPress lo caricherà.

5. Connetti MySQL e seleziona Database

WordPress ora ha abbastanza informazioni per procedere ulteriormente. Passerà alla connessione al server MySQL e selezionerà il database.

Se WordPress non è in grado di connettersi al database, verrà visualizzato l’errore “Errore durante la connessione al database” e WordPress verrà chiuso qui.

Se tutto funziona correttamente, passerà ai passaggi successivi.

6. Carica il file object-cache.php o wp-Includes / cache.php

WordPress cercherà ora il file object-cache.php. Se non esiste, WordPress passerà a caricare il file wp-Includes / cache.php.

7. Carica il file wp-content / sunrise.php

Se è una rete multisito, WordPress cercherà ora il file sunrise.php se esiste nella cartella wp-content.

8. Carica libreria di localizzazione

WordPress ora caricherà la libreria l10n.php nella cartella wp-Includes. Questo file carica il sistema di localizzazione di WordPress, carica le traduzioni, imposta le impostazioni locali, ecc. Consulta la nostra guida su come utilizzare WordPress in altre lingue.

9. Carica plugin multisito

Se si tratta di una rete multisito, WordPress caricherà ora i plug-in multisito. Ulteriori informazioni su come funzionano i plug-in sulla rete multisito di WordPress.

Plugin attivati ​​dalla rete

10. Esegui l’azione “muplugins_loaded”

L’azione muplugins_loaded è ora gestita da WordPress. Questa azione è disponibile solo per i plugin attivati ​​in rete su un sito multiplo di WordPress.

11. Carica plugin attivi

WordPress ora caricherà tutti i plugin attivi sul sito. Lo fa guardando nella voce active_plugins nella tabella delle opzioni del database di WordPress. Ciò consente a WordPress di ignorare i plugin installati sul tuo sito ma non attivati.

12. Carica il file pluggable.php

Il file pluggable.php contiene funzioni che possono essere ridefinite dai plugin di WordPress. WordPress ora vedrà se le funzioni all’interno di questo file sono già definite da un altro plugin. Altrimenti, definirà quelle funzioni stesse.

13. Esegui l’azione “plugins_loaded”

WordPress eseguirà ora l’azione “plugins_loaded”. Consente agli sviluppatori di agganciare le loro funzioni dopo l’esecuzione di tutti i plugin attivi.

14. Carica le regole di riscrittura

WordPress ora caricherà le regole di riscrittura. Queste regole di riscrittura aiutano WordPress a utilizzare URL SEO friendly.

15. Crea un’istanza di $ wp_query, $ wp_rewrite, $ wp

A questo punto WordPress carica i seguenti oggetti:

$ WP_Query: L’istanza globale che contiene la classe WP_Query. Indica a WordPress quali contenuti sono richiesti in un tipico formato di query di WordPress.

$ Wp_rewrite: L’istanza globale che contiene la tua classe WP_Rewrite. Contiene le regole e le funzioni di riscrittura che indicano a WordPress quale URL utilizzare per visualizzare il contenuto richiesto.

$ Wp: L’istanza globale della classe WP che contiene funzioni che analizzeranno la tua richiesta ed eseguiranno la query principale.

16. Esegui l’azione “setup_theme”

WordPress ora passerà a eseguire l’azione “setup_theme”. Questa azione viene eseguita prima del caricamento del tema WordPress.

17. Carica il file Functions.php di Child Theme

Il file Functions.php funge da plug-in e viene utilizzato nei temi WordPress per aggiungere funzionalità specifiche del tema al tuo sito Web. Se stai usando un tema figlio, WordPress ora caricherà il file Functions.php del tuo tema figlio.

Altrimenti, andrà avanti e caricherà il file Functions.php del tuo tema attivo corrente.

18. Carica il file Functions.php del tema principale

Se stai usando un tema figlio, WordPress ora caricherà il file Functions.php del tuo tema genitore.

19. Esegui l’azione “after_setup_theme”

Questa azione viene eseguita dopo che WordPress ha impostato il tema e caricato le funzioni del tema. È la prima azione disponibile per i temi.

20. Imposta l’oggetto utente corrente

A questo punto, WordPress carica l’oggetto utente corrente. Consente a WordPress di gestire la richiesta in base al ruolo e alle capacità dell’utente.

21. Esegui l’azione “init”

Finora WordPress ha caricato tutte le informazioni cruciali di cui ha bisogno. Ora attiva l’azione “init”.

Questa azione consente agli sviluppatori di aggiungere il codice che deve essere eseguito dopo che WordPress ha caricato tutte le informazioni precedentemente menzionate.

22. Esegui l’azione “widget_init”

L’azione widget_init consente agli sviluppatori di registrare i widget ed eseguire il codice necessario per l’esecuzione in questo momento.

23. Esegui wp ()

WordPress ora chiama la funzione wp () che si trova nel file wp-Includes / Functions.php. Imposta i globi di query di WordPress $ wp, $ wp_query, $ wp_the_query e quindi chiama $ wp->principale.

24. Richiesta di analisi

Ora WordPress ha tutte le informazioni necessarie per analizzare la richiesta dell’utente. Inizia controllando le regole di riscrittura per abbinare la richiesta dell’utente.

Quindi esegue i filtri delle variabili di query, richiede l’hook dell’azione e invia la richiesta di intestazione.

25. Esegui query

Se nessun contenuto corrisponde alla query, WordPress imposterà la variabile is_404.

Altrimenti, WordPress continuerà a caricare le variabili di query.

Quindi eseguirà WP_Query->get_posts ().

Successivamente, attiva DO_ACTION_REF_ARRAY azione “pre_get_posts” con l’oggetto WP_Query.

WordPress ora eseguirà apply_filters per ripulire la query ed eseguire alcuni controlli finali.

Ora recupera i post dal database e applica i filtri posts_results e the_posts.

La parte della query termina con WordPress che restituisce i post.

26. Esegui l’azione “template_redirect”

WordPress eseguirà ora l’azione template_redirect. Questo hook viene eseguito poco prima che WordPress determini quale pagina modello caricare.

27. Carica modello feed

Se il contenuto richiesto è un feed RSS, WordPress carica il modello di feed.

28. Carica modello

WordPress cercherà ora il file modello basato sulla gerarchia dei modelli WordPress. Carica quindi il modello che di solito contiene un ciclo di WordPress.

29. Esegui l’azione “spegnimento”

Poco prima di terminare tutta l’esecuzione di PHP, WordPress lancia l’ultima azione chiamata shutdown.

WordPress smette di funzionare qui. Ha eseguito il codice e generato la pagina web richiesta dall’utente.

Ora, il tuo server di web hosting risponde alla richiesta dell’utente inviando loro la pagina web generata da WordPress. Questa pagina contiene codice HTML, CSS e Javascript, che indica al browser dell’utente come visualizzarlo sullo schermo.

Incredibile no? Tutte queste cose accadono entro millisecondi. Se stai utilizzando uno di questi migliori servizi di hosting WordPress, idealmente la tua pagina verrà caricata in un paio di secondi.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare come funziona WordPress dietro le quinte. Puoi anche consultare la nostra guida passo passo su come migliorare la velocità e le prestazioni di WordPress per i principianti.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map