Come installare CloudFlare CDN gratuito in WordPress

Vuoi usare Cloudflare CDN sul tuo sito WordPress?


Cloudflare è uno dei migliori servizi WordPress CDN e firewall disponibili sul mercato. Offrono un CDN gratuito che accelera il tuo sito Web insieme a una serie di potenti funzionalità di sicurezza per i siti Web di piccole imprese.

La sfida è che molti utenti entry-level non sono in grado di utilizzare Cloudflare perché pensano che sia difficile da configurare.

In questa guida, ti guideremo attraverso una configurazione Cloudflare completa in WordPress per aiutarti a migliorare la velocità del tuo sito web.

Configurazione di Cloudflare Free CDN in WordPress

:

    Che cos’è la CDN? Perché hai bisogno di una CDN per il tuo sito?

    Una rete CDN o Content Delivery Network è un sistema di server distribuiti che aiuta a consegnare i file del tuo sito Web più velocemente agli utenti in base alla loro posizione geografica.

    In genere, un servizio di web hosting serve i visitatori del tuo sito Web da un’unica posizione. Tutti gli utenti accedono allo stesso server, indipendentemente da dove si trovino. Ciò può comportare un ritardo nella consegna dei contenuti per gli utenti che vivono più lontano dal server di hosting centrale del tuo sito web.

    CDN risolve questo problema configurando server edge multipli in diverse posizioni in tutto il mondo. Questi server CDN memorizzano nella cache i contenuti statici dal server centrale / di origine del tuo sito, li archiviano e li presentano agli utenti dopo averli richiesti.

    Content Delivery Network (CDN)

    Quando è presente una richiesta dell’utente, la gestirà il server CDN più vicino alla posizione dell’utente. Ad esempio, se qualcuno negli Stati Uniti desidera accedere a un sito Web ospitato nel Regno Unito, un server CDN negli Stati Uniti servirà tale richiesta, non il server principale nel Regno Unito.

    Con CDN, tutte le richieste dell’utente vengono gestite dai server CDN più vicini. Ciò mitiga la distanza fisica tra i visitatori e il server del tuo sito web. Di conseguenza, il tuo sito Web si carica più velocemente per tutti gli utenti indipendentemente dalla loro posizione geografica.

    Un sito Web più veloce migliora anche l’esperienza dell’utente e dà al tuo sito Web un leggero aumento delle classifiche SEO.

    L’uso di una rete CDN riduce anche il carico sul server primario e lo protegge dagli arresti anomali durante i picchi di traffico. Se vuoi saperne di più, consulta la nostra guida sul perché hai bisogno di una CDN per il tuo blog WordPress.

    Che cos’è Cloudflare CDN?

    Cloudflare

    Cloudflare è il provider di CDN gratuito più popolare disponibile su Internet. È una grande rete di server distribuiti a livello globale che memorizzano automaticamente nella cache il contenuto statico e forniscono rapidamente contenuto dinamico.

    Oltre a un servizio CDN, Cloudflare è anche un firewall per siti Web basato su cloud e un server proxy distribuito. Monitora tutto il traffico in entrata sul tuo sito Web e blocca il traffico sospetto anche prima che raggiunga il tuo server.

    Offrono un piano di base gratuito adatto a siti web e blog di piccole imprese. Offrono anche piani a pagamento a partire da $ 20 al mese.

    Cloudflare è una scelta eccellente per le piccole imprese che cercano un CDN gratuito. Tuttavia, se si desidera utilizzare appieno tutte le funzionalità di Cloudflare, sarà necessario il piano aziendale che costa $ 200 al mese.

    Nota dell’editore: Non utilizziamo Cloudflare su WPBeginner. Invece usiamo MaxCDN (ora parte di StackPath) per il nostro servizio CDN. Non ti costringono a utilizzare il loro DNS e offrono prezzi più ragionevoli su scala.

    MaxCDN vs. Cloudflare – Qual è la differenza?

    MaxCDN e Cloudflare sono entrambi servizi piuttosto diversi in realtà. Mentre MaxCDN è focalizzato sulla pubblicazione dei tuoi contenuti attraverso la loro rete CDN, Cloudflare è più focalizzato sulla sicurezza e sul controllo dello spam.

    Entrambi usano tecnologie diverse per servire i contenuti attraverso le loro reti. MaxCDN offre contenuti dal DNS del tuo sito Web utilizzando pullzone, semplicemente rispecchiano il tuo sito Web. Cloudflare, d’altro canto, pubblica i contenuti attraverso il proprio DNS e ti viene chiesto di cambiare il DNS del tuo sito Web in modo che punti ai loro server.

    Cloudflare funge da proxy tra te e i visitatori del tuo sito Web, il che significa che rinunci a un sacco di controllo. Considerando che MaxCDN funge da proxy inverso, il che significa che hai tutto il controllo.

    Cloudflare è in grado di ottimizzare la velocità della tua pagina impedendo al tuo sito di bot, aggressori e crawler sospetti. MaxCDN è in grado di migliorare la velocità del tuo sito web offrendo i tuoi contenuti statici attraverso i loro server situati in tutto il mondo.

    Contro dell’utilizzo di Cloudflare

    Il più grande reclamo degli utenti con Cloudflare è che mentre accelera il tuo sito Web, a volte aggiunge una seconda schermata di caricamento a fini di verifica della sicurezza che sconfigge lo scopo della velocità perché gli utenti devono spesso attendere 5 secondi prima di poter vedere il tuo sito Web.

    A volte può anche visualizzare una pagina CAPTCHA che chiede agli utenti di dimostrare di essere umani. Questo crea una brutta esperienza per i visitatori che non visitano il sito per la prima volta.

    Configurare Cloudflare sul tuo sito WordPress

    Configurare Cloudflare su un sito WordPress è abbastanza semplice. Esistono due metodi diversi:

    1. Utilizzando un’opzione di configurazione di Cloudflare con un clic nel pannello di controllo del tuo host
    2. Registrandosi manualmente sul sito Web di Cloudflare

    Il primo metodo è il modo più semplice per abilitare Cloudflare CDN sul tuo blog WordPress. Alcuni dei migliori servizi di hosting WordPress come SiteGround hanno stretto una partnership con Cloudflare per offrire un’opzione di configurazione semplice tramite il loro pannello di controllo.

    Se il tuo host web non offre un’opzione di configurazione Cloudflare integrata, puoi aggiungere manualmente il servizio sul tuo sito. Mostreremo entrambi questi metodi nei dettagli di seguito.

    Metodo 1: Impostazione di Cloudflare CDN con l’opzione di installazione One-Click in cPanel

    Come accennato in precedenza, alcuni provider di hosting WordPress come SiteGround offrono un’opzione semplice per configurare Cloudflare CDN in WordPress.

    Questi host web forniscono un’app integrata di integrazione Cloudflare nel tuo cPanel di hosting per abilitare il servizio con pochi clic.

    Questa opzione di installazione di Cloudflare funziona in modo simile con la maggior parte dei provider di hosting che hanno l’integrazione. Per tuo riferimento, mostreremo il processo di configurazione sull’hosting SiteGround.

    Abilitazione di Cloudflare CDN su SiteGround

    Se stai utilizzando SiteGround come società di hosting WordPress, puoi configurare Cloudflare CDN sul tuo sito in pochi minuti.

    Per iniziare, accedi al tuo cPanel e vai alla sezione “Strumenti di miglioramento del sito”. Successivamente, fai clic sull’icona “Cloudflare”.

    Opzione Cloudflare in SiteGround cPanel

    SiteGround ha recentemente iniziato a passare a un nuovo pannello di controllo. Se stai usando il nuovo pannello, vedrai Cloudflare elencato nella scheda Velocità. Ad esempio, dai un’occhiata allo screenshot qui sotto.

    Pannello SiteGround di Cloudflare

    Per abilitare la rete CDN gratuita di Cloudflare sul tuo sito Web, fai clic sul pulsante “Imposta” per continuare.

    Successivamente, vedrai un popup che ti chiede di creare un account Cloudflare o collegarti a quello esistente.

    Connetti Cloudflare a Siteground

    Successivamente, vedrai un messaggio che indica che l’attivazione della CDN è in corso. Una volta completato, il CDN Cloudflare sarà attivo sul tuo sito WordPress.

    Metodo 2: impostazione di Cloudflare CDN in WordPress manualmente

    Se il tuo web hosting non ha un’opzione di configurazione Cloudflare con un solo clic, puoi utilizzare questo metodo. Potrebbero essere necessari alcuni minuti, ma è anche semplice e intuitivo.

    Per iniziare, è necessario visitare il sito Web CloudFlare e fare clic sul pulsante “Iscriviti”.

    Iscriviti sul sito Web di Cloudflare

    Nella pagina successiva, è necessario inserire l’indirizzo e-mail e la password per creare un account Cloudflare. Inserisci semplicemente le informazioni richieste, quindi fai clic sul pulsante “Crea account”.

    Crea pagina account in Cloudflare

    Successivamente, devi inserire l’URL del tuo sito web.

    Aggiungi sito a Cloudflare

    Nella schermata successiva, ti verrà chiesto di scegliere un piano. Per il bene di questo tutorial, selezioneremo un piano gratuito.

    Seleziona un piano Cloudflare

    Successivamente, Cloudflare ti mostrerà un elenco di tutti i record DNS trovati dai loro sistemi. Ciò includerà anche i tuoi sottodomini.

    I record DNS che vuoi far passare attraverso Cloudflare avranno l’icona della nuvola arancione. I record DNS che bypasseranno Cloudflare avranno un’icona nuvola grigia.

    È necessario rivedere l’elenco per assicurarsi che il dominio principale sia attivo su Cloudflare con un’icona a forma di nuvola arancione.

    Verifica i record DNS per configurare Cloudflare

    Dopo aver verificato i tuoi record DNS, fai clic sull’opzione Continua in basso.

    Nel passaggio successivo e finale della configurazione, Cloudflare ti chiederà di aggiornare i tuoi nameserver. Ti verrà chiesto di modificare i tuoi server dei nomi e di indirizzarli a server dei nomi Cloudflare.

    Pagina Nameservers di Cloudflare

    Avviso: La modifica del server dei nomi può richiedere del tempo per propagarsi attraverso Internet. Durante questo periodo, il tuo sito Web potrebbe diventare inaccessibile per alcuni utenti.

    Puoi cambiare i server dei nomi dal tuo account registrar di dominio come Domain.com o se hai ottenuto un dominio gratuito dal tuo provider di hosting web come Bluehost, dovrai cambiare il server dei nomi accedendo al tuo account di hosting.

    Per il bene di questo tutorial, ti mostreremo come cambiare i server dei nomi dal pannello di controllo di Bluehost. Sebbene il processo sia simile tra le società di hosting, puoi sempre chiedere al tuo provider di hosting istruzioni dettagliate per il loro pannello di controllo.

    Dopo aver effettuato l’accesso alla dashboard cPanel di Bluehost, vai alla sezione “Domini” e seleziona il nome del tuo dominio. Successivamente, fai clic sulla scheda “Server dei nomi” e sull’opzione “Modifica”.

    Modifica i server dei nomi nel tuo hosting Web cPanel

    Successivamente, devi selezionare “Personalizzato” e inserire i nameserver forniti da Cloudflare.

    Aggiungi i server dei nomi Cllouflare nel tuo Web Hosting cPanel

    Successivamente, è necessario tornare alla pagina di configurazione di Cloudflare e fare clic sul pulsante “Fine, controlla i server dei nomi” per completare la configurazione.

    Nameser DNS personalizzati aggiunti - Controlla i nameserver

    Questo è tutto! Ora ci vorranno alcuni minuti per aggiornare i nameserver del tuo dominio e attivare Cloudflare.

    Una volta attivato, vedrai il messaggio di successo sulla dashboard di Cloudflare.

    Messaggio di successo attivato Cloudflare

    Ora puoi personalizzare le impostazioni di Cloudflare da questa dashboard. Ti mostreremo le impostazioni più importanti nella prossima sezione.

    Nota: Le schermate sopra mostrano il pannello di controllo di Bluehost. Le impostazioni del tuo server dei nomi potrebbero apparire diverse se stai utilizzando un altro provider di hosting.

    Configurazione delle impostazioni più importanti di Cloudflare

    La configurazione di base di Cloudflare è completa, ma ci sono alcune impostazioni essenziali che devi configurare per proteggere il tuo sito WordPress.

    1. Configura le regole della pagina specifiche di WordPress

    Impostando le regole della pagina, puoi personalizzare il funzionamento di Cloudflare su pagine specifiche del tuo sito. È particolarmente utile per proteggere pagine critiche come la pagina di accesso, l’area wp-admin, ecc.

    L’account gratuito Cloudflare ti consente di impostare tre regole di pagina. Se desideri aggiungere più regole di pagina, devi pagare $ 5 al mese per cinque regole aggiuntive.

    Innanzitutto, è necessario fare clic sull’opzione Regole pagina in alto, quindi fare clic sul pulsante Crea regola pagina.

    Crea una regola di pagina in Cloudflare

    Successivamente, puoi impostare le seguenti tre regole di pagina.

    a) Proteggi la tua pagina di accesso di WordPress

    URL della pagina: esempio.com/wp-login.php*
    Impostazione: livello di sicurezza; alto

    Crea una regola di pagina per proteggere la pagina di accesso di WordPress su Cloudflare

    b) Escludere WordPress Dashboard da Cloudflare e abilitare High Security

    URL della pagina: esempio.com/wp-admin*
    Impostazioni: Livello di sicurezza; alto
    Livello di cache; Circonvallazione
    Disabilita le prestazioni
    Disabilita le app

    Crea una regola di pagina per proteggere WordPress Dashnboard su Cloudflare

    c) Forza HTTPS

    URL della pagina: http: //*example.com/*
    Impostazione: utilizzare sempre HTTPS

    Crea regola di pagina per utilizzare HTTPS in WordPress

    2. Configurare le impostazioni del certificato SSL

    Un’altra impostazione importante è il certificato SSL disponibile nel menu “SSL / TSL” nella parte superiore.

    Impostazioni SSL Cloudflare

    Assicurati di scegliere “Completo” se stai già utilizzando SSL.

    Se non disponi di un certificato SSL, consulta la nostra guida su come ottenere un certificato SSL gratuito per il tuo sito web.

    Una volta fatto, Cloudflare fornirà un ambito lucchetto verde per indicare che il tuo sito Web è sicuro.

    Ottimizzazione di Cloudflare per WordPress usando un plugin

    Cloudflare offre un plug-in WordPress dedicato per impostazioni ottimizzate per WordPress con un clic. Il plug-in ti consente di configurare rapidamente Cloudflare sul tuo sito WordPress, aggiungere set di regole del firewall delle applicazioni Web (WAF), eliminare automaticamente la cache e altro.

    Per iniziare, installa e attiva il plug-in Cloudflare sul tuo sito web. Per maggiori dettagli, consulta la nostra guida passo passo su come installare un plugin WordPress.

    Una volta fatto, devi visitare Impostazioni »Cloudflare dal tuo pannello di amministrazione per configurare le impostazioni di Cloudflare.

    Nella pagina delle impostazioni, vedrai il pulsante Crea il tuo account gratuito e l’opzione Accedi per account già esistenti. Fai semplicemente clic sull’opzione di accesso.

    Accedi all'account Cloudflare con WordPress

    Nella schermata successiva, dovrai inserire l’e-mail e la chiave API Cloudflare.

    Immettere il modulo credenziali API Cloudflare

    Puoi trovare la tua chiave API nell’area del tuo account sul sito Web di Cloudflare.

    Apri semplicemente la pagina “Il mio profilo” e fai clic sui token API. Successivamente, vai alla sezione Chiave API globale e fai clic sul pulsante Visualizza.

    Visualizza chiave API Cloudflare

    Questo aprirà un popup e mostrerà la tua chiave API. Devi copiare la chiave.

    Copia la chiave API di Cloudflare

    Quindi, torna alla dashboard di WordPress e inserisci il tuo indirizzo email e la chiave API.

    Salva credenziali API Cloudflare in WordPress

    Successivamente, la home page di Cloudflare apparirà sulla tua dashboard. Da lì, puoi applicare un’ottimizzazione di WordPress con un solo clic, eliminare la cache, abilitare la cache automatica, ecc.

    Ottimizza Cloudflare per WordPress

    Puoi trovare più opzioni Cloudflare facendo clic sull’opzione Impostazioni.

    Cloudflare per le impostazioni di WordPress

    Mostra anche statistiche come visitatori, larghezza di banda salvata, minacce bloccate, ecc. Dall’opzione Analytics.

    Analisi Cloudflare in WordPress

    Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare come impostare un CDN gratuito Cloudflare in WordPress. Potresti anche consultare la nostra guida completa alla sicurezza del sito Web WordPress.

    Jeffrey Wilson Administrator
    Sorry! The Author has not filled his profile.
    follow me
      Like this post? Please share to your friends:
      Adblock
      detector
      map