Che cos’è un tema per bambini WordPress? Pro, contro e altro

Molti dei nostri utenti ci chiedono quale modello stiamo usando? La nostra risposta è che stiamo usando un tema figlio personalizzato basato sul framework del tema Genesis. La domanda di follow-up il più delle volte è una domanda in due parti. Che cos’è un framework di temi WordPress? La seconda parte della domanda è che cos’è un tema figlio di WordPress? Abbiamo già spiegato cos’è un framework di temi WordPress nel nostro precedente articolo. In questo articolo, faremo del nostro meglio per rispondere a domande come cos’è un tema figlio di WordPress, quando dovresti creare un tema figlio, perché le persone creano temi figlio e infine vantaggi e svantaggi dell’uso di un tema figlio. La nostra speranza è che dopo aver letto questo articolo, avrai una chiara comprensione di ciò che è un tema figlio di WordPress e saprai se dovresti usare un tema figlio o no.


Temi per bambini WordPress

Che cos’è un tema per bambini WordPress

Un tema figlio di WordPress è un tema WordPress che eredita la sua funzionalità da un altro tema WordPress, il tema principale. I temi secondari vengono spesso utilizzati quando si desidera personalizzare o modificare un tema WordPress esistente senza perdere la possibilità di aggiornarlo. In passato, non esisteva un modo semplice per aggiornare i temi di WordPress senza perdere tutto lo stile personalizzato e le modifiche apportate. Questo diventa caos quando all’improvviso scopri che una sceneggiatura ampiamente usata in temi popolari ha un grande exploit e devi aggiornare i tuoi temi al più presto. Diventa una scelta difficile perché da un lato perdi tutti gli stili personalizzati se aggiorni. D’altro canto, rischi di compromettere il tuo sito se non esegui l’aggiornamento abbastanza velocemente.

Il team principale e la comunità hanno deciso di risolvere questo problema introducendo il concetto di tema genitore e tema figlio. Un tema figlio in WordPress erediterebbe tutte le funzionalità, le caratteristiche e il codice del tema principale senza apportare modifiche al tema principale stesso. Ciò ha consentito agli utenti di cambiare lo stile del tema principale e aggiungere / modificare funzionalità senza perdere la possibilità di aggiornare il tema principale.

In teoria, qualsiasi tema WordPress può avere temi figlio, tuttavia non tutti i temi WordPress sono buoni temi genitore. Un tema genitore con funzionalità e caratteristiche limitate non è esattamente un candidato ideale per il tema genitore nella maggior parte dei casi. Parleremo delle eccezioni più avanti nell’articolo.

Un buon tema genitore noto anche come framework di temi di solito contiene i propri hook e filtri di azione. Ciò consente a progettisti e sviluppatori di creare un solido sito WordPress personalizzato utilizzando temi figlio in una frazione di tempo.

Perché le persone usano temi per bambini WordPress?

Designer e sviluppatori utilizzano temi figlio per accelerare il loro sviluppo. Quando si utilizza un buon tema genitore, è possibile ridurre drasticamente il tempo necessario per creare un sito WordPress. Tutti i buoni temi dei genitori, noti anche come framework dei temi, offrono tonnellate di funzionalità e opzioni di personalizzazione, quindi non devi codificare tutto. Gli utenti fai-da-te spesso creano temi per bambini per modificare un tema esistente senza perdere la possibilità di aggiornare il tema principale, se necessario.

Creare un tema figlio di WordPress può essere semplice come creare un nuovo file style.css in una nuova cartella. Tutto ciò di cui hai veramente bisogno è una riga nella tua nuova intestazione style.css che definisca il modello (vedi il Codice per riferimento). Un tema figlio robusto può avere un numero di file modello uguale al tema principale, se non di più. Un tema figlio può avere file modello che non sono nemmeno disponibili nel tema principale.

Quando utilizzare un tema figlio?

decisioni

La decisione di utilizzare un tema figlio spesso dipende dalle tue esigenze. La maggior parte dei siti che costruiamo per noi stessi e per i nostri clienti sono temi figlio del framework dei temi di Genesis. In rari casi in cui il progetto è troppo complesso o troppo semplice, lo costruiamo come tema WordPress personalizzato autonomo. Come sviluppatori di WordPress, dobbiamo semplificare il nostro flusso di lavoro durante la creazione di temi di qualità. La creazione di un tema figlio del framework Genesis ci aiuta a realizzare proprio questo.

Per gli utenti raccomandiamo i temi figlio solo se ti ritrovi ad aggiungere costantemente nuove funzioni al file Functions.php del tuo tema e / o ad aggiungere / modificare costantemente il file style.css del tuo tema. In questi casi, ti consigliamo vivamente di utilizzare un tema figlio. Poco tempo fa, durante il nostro incontro di WordPress, uno dei membri ci ha chiesto cosa succede se si stanno solo aggiungendo stili personalizzati? È meglio usare un tema figlio o un plug-in CSS personalizzato?

La risposta dipende da quanto sei esperto e a tuo agio con la tecnologia. Se stai solo modificando gli stili di alcuni elementi, l’utilizzo di un plug-in CSS personalizzato funziona perfettamente. Tuttavia, se ti ritrovi a cambiare l’intera combinazione di colori, a spostare le cose nel CSS, ecc., Allora dovresti assolutamente considerare l’uso di un tema figlio.

Scegliere un buon tema genitore è IMPORTANTE

Tutti i framework di WordPress sono temi principali, ma non tutti i temi principali sono framework. Non possiamo sottolineare abbastanza. Mentre qualsiasi tema di WordPress può avere temi figlio, non tutti sono pensati per essere utilizzati come framework di temi. Abbiamo visto numerosi principianti che commettono errori nella creazione di un tema figlio di un tema genitore che non offre molte funzionalità.

Se stai creando un tema figlio in cui ti trovi a sostituire molti file del tema principale, allora dovresti ripensare il processo. Ad esempio, ti piace davvero il tema Twenty Eleven e hai deciso di creare un tema figlio. Nel tema figlio, avevi il file style.css e il file Functions.php. Inoltre, hai deciso che non ti piace l’aspetto del piè di pagina, quindi ha aggiunto footer.php. Lo stesso vale per l’intestazione, ecc. In questo caso, non dovresti usare Twenty Eleven come tema principale. Piuttosto dovresti usarlo come tema iniziale che trasformi nel tuo tema personalizzato.

Abbiamo avuto diversi utenti che hanno creato temi figlio personalizzati che in realtà dovrebbero essere temi personalizzati totalmente indipendenti perché avevano sovrascritto quasi tutti i file dei temi padre.

In breve, dovresti usare un tema figlio quando hai bisogno della funzionalità, delle caratteristiche e della bellezza di un tema genitore potente senza scrivere molto codice per te stesso.

Vantaggi dell’utilizzo di un tema figlio di WordPress

Come la maggior parte delle cose, ci sono vantaggi e svantaggi nell’utilizzo di un tema WordPress Child. Diamo prima un’occhiata ai vantaggi.

1. Aggiornamenti sicuri
Un tema figlio eredita automaticamente le caratteristiche, gli stili e i modelli del tema principale. Ciò ti consente di apportare modifiche al tuo sito utilizzando i temi figlio senza mai modificare il tema principale. Quando arriva una nuova versione del tema principale, è possibile aggiornarla in modo sicuro poiché tutte le modifiche vengono salvate nel tema secondario.

2. Facile da estendere

Un tema figlio basato su un potente framework di temi consente una grande flessibilità senza scrivere molto codice. È possibile modificare in modo selettivo solo i file di modello e le funzioni necessarie senza passare attraverso altri file di modello. Puoi aggiungere nuove funzionalità e molto altro.

3. Fallback sicuro

Quando si crea un tema completo, è necessario pensare a tutti gli scenari e al codice possibili per essi. Tuttavia, quando lavori su un tema figlio e ti dimentichi di scrivere codice per qualcosa, allora c’è sempre la funzionalità del tema principale disponibile come opzione di fallback.

Svantaggi dell’utilizzo di un tema figlio

Uno dei maggiori svantaggi dell’utilizzo dei temi figlio è il tempo che è necessario investire per conoscere il tema principale. Esiste una curva di apprendimento specialmente quando si lavora con framework robusti perché ognuno di essi ha i propri hook e filtri. Devi davvero sapere quelli per massimizzare il potenziale. A nostro avviso, questa curva di apprendimento è una tantum. Ad esempio, i primi temi figlio che crei potrebbero richiedere più tempo, ma successivamente creerai siti Web personalizzati in una frazione di tempo. Le tue prestazioni generali miglioreranno.

Un altro svantaggio spesso sottolineato è che gli sviluppatori del tuo tema genitore potrebbero perdere interesse e abbandonarlo, abbandonare una funzione che stavi utilizzando nel tema del tuo bambino o apportare un cambiamento che distrugge totalmente il tema del tuo bambino. Questo non è così male come sembra. Principalmente perché tutti i buoni temi di WordPress sono open source e GPL. Se lo sviluppatore del tema principale abbandona il progetto, nulla dice che devi smettere di usarlo. Spesso, altre persone nella comunità si fanno avanti per assumere il progetto. Se gli sviluppatori di temi originali rimuovono una determinata funzionalità, puoi semplicemente aggiungerla nel tema figlio. Hai il codice per questo. Infine, se apportano un cambiamento drastico che non ti piace, puoi sempre evitare l’aggiornamento. Gli aggiornamenti dei temi sono cruciali in caso di exploit di sicurezza. Raccomandiamo sempre agli utenti di aggiornare i temi perché aiutano a garantire la compatibilità futura con altri script e plugin.

Se stai utilizzando un framework di temi commerciali come Genesis, hai a disposizione un’opzione di supporto per aiutarti ad aggiornare il tuo tema o risolvere i problemi. Anche una piattaforma come Genesis non scomparirà semplicemente perché dietro di essa esiste un’organizzazione aziendale stabile con migliaia di clienti in tutto il mondo. Ad esempio, hanno rimosso alcuni widget incorporati, ma li hanno resi pubblicamente disponibili come plugin per coloro che volevano ancora usarlo.

Conclusione

È importante sapere che anche se puoi sempre creare un tema figlio di qualsiasi tema WordPress, a volte potresti non aver bisogno di un tema figlio. Pensa al numero di modifiche che hai pianificato per il tuo tema figlio, se le modifiche che stai pianificando sono minori, puoi sempre creare un file custom-style.css nel tuo tema o utilizzare un plug-in CSS personalizzato. Se le modifiche sono troppo estreme in cui ti trovi a sovrascrivere i file del tema principale principale, probabilmente dovresti creare un tema personalizzato.

Speriamo che questo articolo ti aiuti a capire cos’è il tema WordPress per bambini e se è adatto a te o no. Se pensi che ci sia sfuggito qualcosa, ti preghiamo di farcelo sapere nei commenti qui sotto.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map