Perché WordPress è gratuito? Quali sono i costi? Cos’è il Catch?

Una delle domande più frequenti dei nostri utenti è “Devo pagare per usare WordPress?”. Diciamo loro che WordPress è un software gratuito e open source, che di solito è seguito da “Perché è WordPress gratuito?”.


In questo articolo, discuteremo del perché WordPress è gratuito, quali sono i costi di gestione di un sito WordPress e qual è il problema?

WordPress è gratuito

WordPress è un software open source. È gratuito nel senso di la libertà non nel senso di birra gratis. Puoi chiedere qual è la differenza tra questi due?

Il software open source ti offre la libertà di utilizzare, modificare, sviluppare e ridistribuire il software nel modo che preferisci senza pagare alcuna commissione.

Tuttavia, potrebbero esserci dei costi in altre aree. Discuteremo il costo dell’utilizzo del software WordPress open source più avanti in questo articolo.

Perché non vendono WordPress come software?

Spesso ci viene chiesto, perché le persone e le aziende dietro WordPress non lo vendono? Se WordPress è buono come dicono tutti, allora ovviamente farebbero molti più soldi vendendolo.

Questa affermazione sarebbe ha senso, se una singola azienda o un singolo WordPress di proprietà.

WordPress è un progetto di community open source in cui decine di migliaia di persone di talento hanno contribuito per trasformarlo in un ottimo software che è oggi.

C’è un nucleo di sviluppatori che guidano lo sviluppo del progetto, ma chiunque può contribuire con patch, correggere bug, creare funzionalità, suggerire funzionalità, ecc..

Inoltre, i leader del progetto cambiano da una versione all’altra. Se sei profondamente coinvolto nella community, puoi diventare anche tu un collaboratore principale di WordPress.

La filosofia dietro il software open source

La filosofia alla base del movimento del software Open Source è che i software non sono come altri prodotti tangibili. Una volta creato, un software può essere copiato più volte a costi ridotti.

Facciamo l’esempio di una fabbrica di giocattoli. Ogni giocattolo prodotto ha parti diverse e ogni parte ha un costo. Il costo di produzione di queste parti può essere calcolato dalla fabbrica per decidere un margine di profitto ragionevole per il prodotto.

D’altra parte, il costo per la creazione di software e la sua copia non è lo stesso. Alcuni gruppi ritengono che, con ogni copia venduta, il margine di profitto del software diventi più ingiusto.

Per saperne di più sugli ideali di software open source, controlla la filosofia di GNU.

Come fanno le persone a guadagnare con WordPress?

Le due parti principali redditizie di qualsiasi software open source sono prodotti e servizi basati sullo stesso software open source.

Le persone spesso confondono WordPress con WordPress.com, ma in realtà sono due cose diverse. WordPress (spesso riferito a WordPress o WordPress.org self-hosted) è una piattaforma di blog gratuita e un costruttore di siti Web.

Matt Mullenweg, co-fondatore dello sviluppatore di WordPress, ha lanciato una società chiamata Automattic che fornisce un servizio di hosting di blog gratuito “limitato” su WordPress.com e puoi pagare / aggiornare per sbloccare funzionalità e rimuovere annunci pubblicitari.

Tuttavia, per ottenere la piena potenza di WordPress sulla piattaforma WordPress.com, dovrai registrarti con il loro servizio VIP WordPress. Questo costa oltre $ 5000 al mese per l’hosting + $ 5000 di costo di installazione.

Automattic ha raccolto un totale di $ 317,3 milioni in finanziamenti in 7 round. Il loro ultimo finanziamento è stato raccolto il 1 ° gennaio 2015 da un round di Venture. (Fonte)

Altri sviluppatori sono anche andati avanti per costruire aziende di successo da milioni di dollari attorno a WordPress creando plugin commerciali, temi commerciali e persino offrendo hosting WordPress.

Alcuni esempi di aziende WordPress multimilionarie di successo sono:

  • WPEngine – una società di hosting WordPress gestita che ha raccolto oltre $ 290 milioni di dollari e ora possiede anche temi commerciali di StudioPress.
  • Awesome Motive – guidato da Syed Balkhi è un’altra società multimilionaria basata su WordPress. La società gestisce WPBeginner, OptinMonster, WPForms, MonsterInsights, SeedProd e altri popolari plugin WordPress.
  • Yoast – è la società dietro il popolare plug-in SEO di WordPress utilizzato da oltre 5 milioni di siti Web.
  • ElegantThemes – società tematica multimilionaria dietro la popolare resistenza & drop page builder: Divi e molti altri plugin.

Relazionato: Guarda la nostra lista delle 20 migliori aziende di WordPress.

Buoni sviluppatori e consulenti WordPress ottengono anche un reddito a tempo pieno confortevole costruendo siti Web, applicazioni e plugin personalizzati intorno a WordPress per i loro clienti. Molti di loro stanno guadagnando da soli oltre sei cifre negli utili annuali.

WordPress è privo di copyright?

No, WordPress non è privo di copyright. È concesso in licenza in modo da consentire a tutti di utilizzarlo, ma ogni contributo apportato al software è protetto da copyright.

È rilasciato sotto licenza GPL, quindi sei libero di usare, modificare e ridistribuire il codice. Avrai il copyright delle modifiche apportate al software, non dell’intero codice.

GPL richiede che qualsiasi lavoro derivato rilasciato o distribuito sia concesso in licenza anche sotto GPL. Potresti avere il copyright per fare tutto ciò che ti piace, il tuo lavoro derivato eredita automaticamente la licenza GPL, quindi altri sono liberi di usare, modificare e ridistribuire il tuo codice nel modo che preferiscono.

Questo significa che tutti i temi e plugin premium di WordPress sono concessi in licenza GPL?

Secondo un post ufficiale sul blog su WordPress.org, anche i temi sono GPL. Immagini, CSS e Javascript utilizzati all’interno di temi e plug-in possono essere esclusi, ma tutte le parti di temi e plugin PHP e HTML utilizzano ampiamente la funzionalità di WordPress, quindi sono un’opera derivata e pertanto sono concessi in licenza GPL.

Mentre alcune persone non sono d’accordo con questo, le aziende WordPress più affidabili seguono e rispettano le linee guida della community.

Il contenuto pubblicato con WordPress eredita anche GPL?

No, hai il diritto di concedere in licenza i tuoi contenuti come preferisci. A meno che il contenuto che pubblichi non sia in realtà un lavoro derivato di WordPress o di qualsiasi altro lavoro con licenza GPL.

Ad esempio, se condividi articoli, foto o qualsiasi altra opera d’arte sul tuo blog, ne possiedi tutti i diritti d’autore.

Tuttavia, se stai scrivendo un post sul blog che mostra alle persone come utilizzare una funzione WordPress con esempi, quel particolare post sul blog potrebbe essere concesso in licenza in modo diverso. Il codice usato negli esempi è in realtà un lavoro derivato ed eredita automaticamente la licenza GPL.

Il marchio WordPress

Il codice di WordPress come software è rilasciato sotto GPL ma le parole WordPress, WordCamp e il logo WordPress sono marchi registrati di proprietà di WordPress Foundation.

Per distinguere tra un sito o una risorsa che è ufficiale o gestito dalla comunità, la fondazione chiede alle persone di non usare “WordPress” nel loro nome di dominio.

Questo è il motivo per cui il nostro sito si chiama WPBeginner anziché WordPressBeginner. Qualsiasi sito Web, corso di formazione o risorsa che vedi contiene WordPress nel loro nome di dominio è probabilmente gestito da qualcuno che non conosce abbastanza WordPress. Ciò significa che probabilmente non dovresti pagare loro nessuno dei tuoi soldi :)

La maggior parte delle aziende legittime costruite attorno a WordPress sono a conoscenza delle politiche sui marchi e rispettano le regole.

Costo per l’utilizzo di WordPress

WordPress come software può essere scaricato e utilizzato gratuitamente. Tuttavia, per utilizzare WordPress sul Web, è necessario l’hosting di WordPress.

Puoi usare WordPress.com per creare un blog gratuito, ma tieni presente che ci sono alcune differenze. Vedi il nostro confronto tra WordPress.com e WordPress.org per maggiori dettagli.

Il costo dell’utilizzo di WordPress è relativamente minimo e vale anche per l’esecuzione di qualsiasi altro tipo di sito Web. L’unico costo reale è l’hosting web ($ 7,99 al mese) e il nome di dominio ($ 14 / anno).

Tuttavia, gli utenti di WPBeginner possono ottenere un nome di dominio gratuito e uno sconto del 60% sull’hosting Web da Bluehost, il che significa che è possibile avviare un sito Web a partire da $ 2,75 al mese. Bluehost è un provider di hosting WordPress ufficialmente raccomandato.

Relazionato: Come avviare un blog di WordPress (Guida definitiva)

I costi aggiuntivi potrebbero essere temi WordPress commerciali noti anche come temi WordPress premium. Tuttavia, non ti viene richiesto di usarli perché ci sono oltre 6000 + temi WordPress gratuiti che puoi usare.

Le persone usano spesso plug-in commerciali, ma non è necessario utilizzarli anche perché sono disponibili oltre 54.000 plug-in WordPress gratuiti.

Abbiamo creato una guida dettagliata su quanto costa davvero costruire un sito Web WordPress con le istruzioni su come avviare un sito Web con un budget e risparmiare denaro.

Speriamo che questo articolo abbia risposto alle tue domande sulle licenze di WordPress, i costi di gestione di un sito WordPress e il business intorno a WordPress. Potresti anche vedere il nostro elenco di idee di business online facili da avviare che effettivamente fanno soldi.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map