Qual è la differenza tra post e pagine in WordPress

Spesso i principianti di WordPress si confondono tra post e pagine. Per impostazione predefinita, WordPress viene fornito con due tipi di contenuto: post e pagine.


Come principiante, ti starai probabilmente chiedendo qual è la differenza tra post e pagine? Sembrano simili nella dashboard di WordPress e sul sito Web.

I lettori spesso ci chiedono: perché ho bisogno di entrambi? Quando dovrei usare i post? Quando dovrei usare le pagine?

In questo articolo, spiegheremo la differenza tra post e pagine in WordPress.

Post e pagine di WordPress - Qual è la differenza

Cosa sono i post in WordPress?

I post sono contenuti del blog elencati in ordine cronologico inverso (i contenuti più recenti in alto). Vedrai i post elencati nella pagina del tuo blog.

Se stai usando WordPress come blog, finirai per utilizzare i post per la maggior parte dei contenuti del tuo sito web.

Puoi aggiungere e modificare i tuoi post di WordPress dal menu “Post” nella tua dashboard. Ecco come appare la schermata Aggiungi nuovo post.

Nuova schermata dei post di WordPress

A causa del loro ordine cronologico inverso, i tuoi post devono essere tempestivi. I post precedenti vengono archiviati in base al mese e all’anno.

Man mano che i post invecchiano, l’utente deve scavare più a fondo per trovarli. Hai la possibilità di organizzare i tuoi post in base a categorie e tag.

Tag delle categorie di post di WordPress

Poiché i post di WordPress sono pubblicati tenendo presente l’ora e la data, vengono sindacati tramite i feed RSS. Ciò consente ai tuoi lettori di essere avvisati dell’ultimo aggiornamento dei post tramite feed RSS.

I blogger possono utilizzare i feed RSS per fornire trasmissioni e-mail attraverso servizi come Constant Contact, Aweber o MailChimp. Puoi creare una newsletter giornaliera e settimanale per il tuo pubblico a cui iscriverti.

La natura tempestiva dei post lo rende estremamente social. Puoi utilizzare uno dei tanti plugin di social sharing per consentire ai tuoi utenti di condividere i tuoi post sui social media come Facebook, Twitter, LinkedIn, Pinterest ecc..

I post incoraggiano la conversazione. Hanno una funzione di commento integrata che consente agli utenti di commentare un determinato argomento. Per impostazione predefinita, commenti, pingback e trackback sono abilitati.

Commenti post di WordPress abilitati

Puoi andare dal tuo Impostazioni »Discussione per disattivare i commenti sui post più vecchi, se lo desideri.

I post di WordPress di solito hanno il nome dell’autore e la data di pubblicazione / aggiornamento.

Il miglior esempio di post di WordPress potrebbe essere questo articolo che stai leggendo ora. Vai all’inizio e puoi vedere la categoria di post “Guida per principianti” sopra il titolo dell’articolo. Sotto il titolo, c’è la data dell’ultimo aggiornamento, il nome dell’autore e i pulsanti di condivisione social.

Blog WPBeginner di esempio di post di WordPress

Dopo il contenuto dell’articolo principale, c’è la sezione commenti. Di solito non è possibile trovarli su una pagina.

Ora che sai cosa sono i post, diamo un’occhiata alle pagine e come sono diverse.

Cosa sono le pagine in WordPress?

Le pagine sono contenuti di tipo “una tantum” statici come la tua pagina, politica sulla privacy, pagina di contatto, ecc. Mentre il database WordPress memorizza la data pubblicata della pagina, le pagine sono entità senza tempo.

Ad esempio, la tua pagina about non dovrebbe scadere. Sicuramente puoi tornare indietro e aggiornarlo, ma è probabile che non avrai informazioni sulla pagina 2012, sulla pagina 2013 ecc. Poiché non ci sono ora e data legate alle pagine, queste non sono incluse nei feed RSS per impostazione predefinita.

Puoi aggiungere e modificare pagine in WordPress dal menu “Pagine” nella tua dashboard. Ecco come appare la schermata Aggiungi nuova pagina:

Aggiungi nuova schermata WordPress per pagina

Le pagine non sono pensate per essere social nella maggior parte dei casi, quindi non includono pulsanti di condivisione social. Ad esempio, probabilmente non desideri che altri tweet la tua pagina sulla politica sulla privacy nella maggior parte dei casi.

Allo stesso modo, le pagine non includono commenti. Non desideri che gli utenti commentino la tua pagina di contatto o la tua pagina di esclusione di responsabilità. C’è un’opzione per abilitare i commenti, tuttavia, è disabilitato per impostazione predefinita per le tue pagine WordPress.

Opzioni di commento nelle pagine di WordPress

A differenza dei post, le pagine sono gerarchiche per natura. Ad esempio, è possibile avere sottopagine o pagine secondarie all’interno di una pagina. Puoi facilmente trasformare una pagina in una sottopagina scegliendo una pagina principale da Attributi di pagina quando modifichi una pagina.

Attributi di pagina WordPress

Un esempio chiave di ciò in azione sarebbe la nostra pagina Blueprint. Questa funzione ti consente di organizzare insieme le tue pagine e persino assegnare loro un modello personalizzato.

WordPress per impostazione predefinita include una funzione che ti consente di creare modelli di pagina personalizzati usando il tuo tema. Ciò consente agli sviluppatori di personalizzare l’aspetto di ogni pagina quando necessario.

Nella maggior parte dei temi, post e pagine sembrano uguali. Ma quando stai usando la tua pagina per creare una landing page o una pagina gallery, allora la funzionalità dei template di pagina personalizzata è molto utile.

Le pagine hanno anche questa caratteristica arcaica chiamata “Ordine” che ti consente di personalizzare l’ordine delle pagine assegnandogli un valore numerico. Tuttavia, questa funzionalità è estesa da plug-in come Ordinamento pagine semplice che consente di trascinare & rilasciare l’ordine delle pagine.

Pagine e post di WordPress (differenze chiave)

Per riassumere, di seguito sono riportate le principali differenze tra post e pagine in WordPress.

  • I post sono puntuali e le pagine sono senza tempo.
  • I post sono social e le pagine NON lo sono.
  • I post sono organizzati utilizzando categorie e tag rispetto alle pagine sono gerarchici e possono essere organizzati come pagine secondarie e secondarie.
  • I post sono inclusi nel feed RSS e le pagine no.
  • I post hanno autore e data di pubblicazione rispetto alle pagine no.

Le differenze sopra elencate possono avere eccezioni. Puoi utilizzare i plugin per estendere le funzionalità di entrambi i tipi di contenuto.

Nonostante queste differenze, ci sono alcune somiglianze tra pagine e post in WordPress.

Innanzitutto, vengono entrambi utilizzati per pubblicare contenuti. Puoi aggiungere testo, immagini, moduli, ecc. Sia ai post che alle pagine. C’è un meta-campo di immagine in primo piano in entrambe le pagine e i post.

È possibile creare un sito Web senza mai utilizzare post o funzionalità di blog di WordPress. Puoi anche creare un sito Web aziendale con pagine e una sezione blog separata per notizie, annunci e altri articoli.

Domande frequenti

Di seguito sono riportate alcune delle domande più frequenti che abbiamo ascoltato dai nostri utenti sui post e sulle pagine e su come utilizzarli correttamente in WordPress.

1. Quanti post e / o pagine posso avere?

Puoi avere tutti i post e / o le pagine che desideri. Non c’è limite al numero di post o pagine che possono essere creati.

2. Ci sono dei vantaggi SEO per l’uno o l’altro?

I motori di ricerca amano i contenuti da organizzare. Il contenuto senza tempo è considerato più importante; tuttavia, viene data molta priorità all’ultimo contenuto attuale.

In breve, potrebbe esserci una differenza, ma come principiante, non devi preoccuparti. Concentrati sull’organizzazione del tuo sito per l’utente. Per saperne di più, consulta la nostra guida SEO completa di WordPress per principianti.

3. Quali pagine dovrei creare sul mio sito Web o blog?

Dipende davvero dal tipo di blog o sito Web che stai creando. Tuttavia, potresti voler consultare il nostro elenco di pagine importanti per tutti i siti Web.

4. Posso passare da post a pagine e viceversa?

Molti principianti aggiungono accidentalmente contenuti ai post quando in realtà volevano creare pagine. Allo stesso modo, alcuni nuovi blogger potrebbero finire per salvare i post del blog come pagine.

Se hai appena iniziato, puoi facilmente risolverlo utilizzando il plug-in switcher di tipo post. Per maggiori dettagli, consulta il nostro articolo su come cambiare i tipi di post in WordPress.

5. Esistono altri tipi di contenuto in WordPress oltre a post e pagine?

Si ci sono. Tuttavia, questi altri tipi di contenuti predefiniti includono allegati, revisioni e menu di navigazione che normalmente non vengono utilizzati allo stesso modo di post e pagine.

WordPress consente inoltre agli sviluppatori di creare i propri tipi di post personalizzati. Questa funzione viene utilizzata dai plugin per creare tipi di contenuto aggiuntivi in ​​WordPress. Ad esempio, se gestisci un negozio WooCommerce, vedrai un tipo di post “Prodotti” nell’area di amministrazione di WordPress.

Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a capire la differenza tra pagine e post in WordPress e come usarli. Potresti anche voler vedere il nostro elenco di cose importanti da fare dopo l’installazione di WordPress.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me