La guida definitiva per aumentare la velocità e le prestazioni di WordPress

Vuoi velocizzare il tuo sito WordPress? Il caricamento rapido delle pagine migliora l’esperienza utente, aumenta le visualizzazioni di pagina e ti aiuta con il tuo SEO WordPress. In questo articolo condivideremo i più utili suggerimenti per l’ottimizzazione della velocità di WordPress per migliorare le prestazioni di WordPress e velocizzare il tuo sito Web.


Come migliorare la velocità e le prestazioni di WordPress

A differenza di altri elenchi di “X migliori plug-in di memorizzazione di WordPress nella cache” o generici tutorial “X per accelerare WordPress”, questo articolo è una guida completa all’ottimizzazione delle prestazioni di WordPress.

Abbiamo cercato di coprire tutto, dal perché la velocità è importante, da ciò che rallenta il tuo sito WordPress e dai passaggi attuabili che puoi intraprendere per migliorare immediatamente la velocità di WordPress.

Per semplificare, abbiamo creato un aiuto per navigare attraverso la nostra guida definitiva per velocizzare il tuo sito WordPress.

Nozioni di base sulle prestazioni di WordPress

    Accelerare WordPress in semplici passaggi (senza codifica)

      Best practice per l’ottimizzazione delle prestazioni di WordPress

        Ottimizzazione di WordPress per la velocità (avanzata)

          Perché la velocità è importante per il tuo sito WordPress?

          Gli studi dimostrano che dal 2000 al 2016, la durata media dell’attenzione umana è scesa da 12 secondi a 7 secondi.

          Cosa significa questo per te come proprietario di un sito web?

          Hai pochissimo tempo per mostrare agli utenti i tuoi contenuti e convincerli a rimanere sul tuo sito web.

          Un sito Web lento significa che gli utenti potenzialmente lasceranno il tuo sito Web prima ancora che venga caricato.

          Secondo un case study di StrangeLoop che ha coinvolto Amazon, Google e altri siti più grandi, un ritardo di 1 secondo nel tempo di caricamento della pagina può comportare una perdita del 7% nelle conversioni, l’11% in meno di visualizzazioni di pagina e una riduzione del 16% della soddisfazione del cliente.

          In che modo la velocità influisce sul tuo sito Web

          Inoltre, Google e altri motori di ricerca hanno già iniziato a penalizzare i siti Web più lenti spingendoli verso il basso nei risultati di ricerca, il che significa un traffico inferiore per i siti Web lenti.

          Per riassumere, se desideri più traffico, abbonati e entrate dal tuo sito Web, devi rendere il tuo sito Web WordPress VELOCE!

          Come controllare la velocità del tuo sito Web WordPress?

          Spesso i principianti pensano che il loro sito web sia OK solo perché non si sente lento sul loro computer. È un errore ENORME.

          Poiché visiti frequentemente il tuo sito Web, i browser moderni come Chrome memorizzano il tuo sito Web nella cache e lo precaricano automaticamente non appena inizi a digitare un indirizzo. Questo fa caricare il tuo sito web quasi all’istante.

          Tuttavia, un normale utente che visita il tuo sito Web per la prima volta potrebbe non avere la stessa esperienza.

          In effetti, gli utenti in diverse località geografiche avranno un’esperienza completamente diversa.

          Ecco perché ti consigliamo di testare la velocità del tuo sito Web utilizzando uno strumento come il test di velocità WordPress di IsItWP.

          È uno strumento online gratuito che ti consente di testare la velocità del tuo sito web.

          Strumento di test della velocità IsItWP

          Dopo aver eseguito il test di velocità del tuo sito Web, potresti chiederti a quale buona velocità del sito Web dovrei puntare?

          Un buon tempo di caricamento della pagina è inferiore a 2 secondi.

          Tuttavia, più velocemente riesci a farlo, meglio è. Alcuni millisecondi di miglioramenti qua e là possono sommarsi alla rasatura della metà o addirittura di un secondo intero dal tempo di caricamento.

          []

          Cosa rallenta il tuo sito Web WordPress?

          Il rapporto del test di velocità avrà probabilmente più raccomandazioni per il miglioramento. Tuttavia, la maggior parte di questo è un gergo tecnico che è difficile da capire per i principianti.

          Imparare cosa rallenta il tuo sito Web è la chiave per migliorare le prestazioni e prendere decisioni più intelligenti a lungo termine.

          Le cause principali di un sito Web WordPress lento sono:

          • Web hosting – Quando il tuo server di web hosting non è configurato correttamente, ciò può compromettere la velocità del tuo sito web.
          • Configurazione di WordPress – Se il tuo sito WordPress non offre pagine memorizzate nella cache, sovraccaricherà il tuo server causando un rallentamento o un arresto anomalo del sito Web.
          • Dimensioni della pagina – Principalmente immagini non ottimizzate per il web.
          • Plugin non validi – Se stai utilizzando un plug-in con un codice scadente, può rallentare notevolmente il tuo sito web.
          • Script esterni – Anche gli script esterni come annunci, caricatori di font, ecc. Possono avere un impatto enorme sulle prestazioni del tuo sito web.

          Ora che sai cosa rallenta il tuo sito Web WordPress, diamo un’occhiata a come velocizzare il tuo sito Web WordPress.

          Importanza di un buon hosting WordPress

          Il tuo servizio di hosting WordPress svolge un ruolo importante nelle prestazioni del sito Web. Un buon provider di hosting condiviso come Bluehost o Siteground prende le misure extra per ottimizzare il tuo sito Web per le prestazioni.

          Tuttavia, sull’hosting condiviso condividi le risorse del server con molti altri clienti. Ciò significa che se il tuo sito adiacente riceve molto traffico, può avere un impatto sulle prestazioni dell’intero server che a sua volta rallenterà il tuo sito Web.

          D’altra parte, l’utilizzo di un servizio di hosting WordPress gestito offre le configurazioni del server più ottimizzate per eseguire WordPress. Le società di hosting WordPress gestite offrono anche backup automatici, aggiornamenti automatici di WordPress e configurazioni di sicurezza più avanzate per proteggere il tuo sito Web.

          Consigliamo WPEngine come nostro provider di hosting WordPress gestito preferito. Sono anche i più popolari nel settore. (Vedi il nostro coupon WPEngine speciale).

          []

          Accelerare WordPress in semplici passaggi (senza codifica)

          Sappiamo che apportare modifiche alla configurazione del tuo sito Web può essere un pensiero terrificante per i principianti, soprattutto se non sei un fanatico della tecnologia.

          Ma non preoccuparti, non sei solo. Abbiamo aiutato migliaia di utenti di WordPress a migliorare le prestazioni di WordPress.

          Ti mostreremo come velocizzare il tuo sito WordPress con pochi clic (nessuna codifica richiesta).

          Se è possibile puntare e fare clic, è possibile farlo!

          Installa un plug-in per la memorizzazione nella cache di WordPress

          Le pagine di WordPress sono “dinamiche”. Ciò significa che sono costruiti al volo ogni volta che qualcuno visita un post o una pagina sul tuo sito web.

          Per costruire le tue pagine, WordPress deve eseguire un processo per trovare le informazioni richieste, metterle tutte insieme e quindi mostrarle al tuo utente.

          Questo processo comporta molti passaggi e può davvero rallentare il tuo sito Web quando più persone lo visitano contemporaneamente.

          Ecco perché consigliamo a tutti i siti WordPress di utilizzare un plug-in di cache. La memorizzazione nella cache può rendere il tuo sito WordPress da 2 a 5 volte più veloce.

          Ecco come funziona.

          Anziché eseguire l’intero processo di generazione della pagina ogni volta, il plug-in di memorizzazione nella cache crea una copia della pagina dopo il primo caricamento, quindi serve quella versione memorizzata nella cache a tutti gli utenti successivi.

          Caching delle pagine

          Come puoi vedere nella grafica sopra, quando un utente visita il tuo sito WordPress, il tuo server recupera informazioni da un database MySQL e dai tuoi file PHP. Quindi mette tutto insieme nel contenuto HTML che viene offerto all’utente.

          È un processo lungo, ma puoi saltarne molto quando usi invece la cache.

          Sono disponibili molti buoni plug-in per la memorizzazione nella cache di WordPress, ma ti consigliamo di utilizzare il plugin WP Rocket (premium) o WP Super Cache (gratuito).

          Dai un’occhiata alla nostra guida passo passo su come installare e configurare WP Super Cache sul tuo sito WordPress. Non è difficile da configurare e i tuoi visitatori noteranno la differenza.

          Molte società di hosting WordPress come Bluehost e SiteGround offrono anche soluzioni di memorizzazione nella cache.

          SiteGround SuperCacher

          Se stai utilizzando SiteGround, accedi all’hosting cPanel e abilita SuperCacher in “Strumenti di miglioramento del sito”.

          Supercacher

          Successivamente, sarà necessario installare e attivare il plug-in SG Optimizer in WordPress per gestire le impostazioni di SuperCacher.

          Bluehost nella cache

          Se stai usando Bluehost, vai a I miei siti »Prestazioni sezione per attivare la memorizzazione nella cache.

          Attivazione della memorizzazione nella cache in Bluehost

          Se stai utilizzando un provider di hosting WordPress gestito, non hai bisogno di un plug-in per la cache perché è integrato e attivato per impostazione predefinita.

          Bonus: È possibile combinare plug-in di cache con un firewall per applicazioni Web come CloudFlare o Sucuri per il massimo incremento delle prestazioni.

          []

          Ottimizza le immagini per la velocità

          Ottimizzazione delle immagini per la velocità

          Le immagini danno vita ai tuoi contenuti e aiutano ad aumentare il coinvolgimento. I ricercatori hanno scoperto che l’uso di elementi visivi colorati rende le persone l’80% più probabilità di leggere i tuoi contenuti.

          Tuttavia, se le tue immagini non sono ottimizzate, potrebbero fare più male che aiutare. In effetti, le immagini non ottimizzate sono uno dei problemi di velocità più comuni che vediamo sui siti Web per principianti.

          Prima di caricare una foto direttamente dal telefono o dalla fotocamera, si consiglia di utilizzare il software di fotoritocco per ottimizzare le immagini per il Web.

          Nei loro formati originali, queste foto possono avere dimensioni di file enormi. Ma basato sul formato file immagine e il compressione si sceglie nel software di modifica, è possibile ridurre le dimensioni dell’immagine fino a 5 volte.

          In WPBeginner, utilizziamo solo due formati di immagine: JPEG e PNG.

          Ora ti starai chiedendo: qual è la differenza?

          Bene, PNG il formato dell’immagine non è compresso. Quando comprimi un’immagine perde alcune informazioni, quindi un’immagine non compressa sarà di qualità superiore con maggiori dettagli. Il rovescio della medaglia è che le dimensioni del file sono maggiori, quindi il caricamento richiede più tempo.

          JPEG, d’altra parte, è un formato di file compresso che riduce leggermente la qualità dell’immagine, ma ha dimensioni notevolmente inferiori.

          Quindi, come possiamo decidere quale formato di immagine scegliere?

          • Se la nostra foto o immagine ha molti colori diversi, allora usiamo JPEG.
          • Se è un’immagine più semplice o abbiamo bisogno di un’immagine trasparente, allora usiamo PNG.

          La maggior parte delle nostre immagini sono JPEG.

          Di seguito è riportato un grafico comparativo delle dimensioni dei file e dei diversi strumenti di compressione che avremmo potuto utilizzare per l’immagine di StrangeLoop utilizzata in precedenza.

          Grafico della velocità dell'immagine

          Come puoi vedere nel grafico, il formato dell’immagine che usi può fare una GRANDE differenza nelle prestazioni del sito web.

          Per i dettagli su come ottimizzare le immagini utilizzando Photoshop e altri strumenti di modifica popolari, senza sacrificare la qualità, consulta la nostra guida dettagliata su come salvare immagini ottimizzate per il Web.

          []

          Best practice per l’ottimizzazione delle prestazioni di WordPress

          Dopo aver installato un plug-in di cache e aver ottimizzato le tue immagini, noterai che il tuo sito inizierà a caricarsi molto più velocemente.

          Ma se vuoi davvero mantenere il tuo sito Web il più velocemente possibile, dovrai utilizzare le migliori pratiche elencate di seguito.

          Questi suggerimenti non sono troppo tecnici, quindi non è necessario conoscere alcun codice per implementarli. Ma usarli eviterà problemi comuni che rallenteranno il tuo sito web.

          Tieni aggiornato il tuo sito WordPress

          Tieni aggiornato WordPress

          Essendo un progetto open source ben mantenuto, WordPress viene aggiornato frequentemente. Ogni aggiornamento non offrirà solo nuove funzionalità, ma risolverà anche problemi di sicurezza e bug. Anche il tema e i plugin di WordPress possono avere aggiornamenti regolari.

          Come proprietario di un sito Web, è tua responsabilità mantenere aggiornati il ​​sito, il tema e i plug-in di WordPress alle ultime versioni. Non farlo potrebbe rendere il tuo sito lento e inaffidabile e renderti vulnerabile alle minacce alla sicurezza.

          Per maggiori dettagli sull’importanza degli aggiornamenti, consulta il nostro articolo sul perché dovresti sempre utilizzare l’ultima versione di WordPress.

          []

          Ottimizza i processi in background

          I processi in background in WordPress sono attività pianificate che vengono eseguite in background sul tuo sito WordPress. Di seguito sono riportati alcuni esempi di attività in background eseguite su un sito WordPress:

          • Attività del plug-in di backup di WordPress
          • Cron lavori di WordPress per pubblicare post programmati
          • Lavori cron di WordPress per verificare la presenza di aggiornamenti
          • Motori di ricerca e altri crawler che cercano di recuperare contenuti

          Attività come cron job per post programmati e aggiornamenti hanno un impatto minimo sulle prestazioni del sito Web.

          Tuttavia, altri processi in background come plug-in di backup ed eccessiva scansione da parte dei motori di ricerca possono rallentare un sito Web.

          Per i plug-in di backup, è necessario assicurarsi che il plug-in di backup di WordPress venga eseguito solo durante un periodo di traffico ridotto sul sito Web. È inoltre necessario regolare la frequenza dei backup e dei dati di cui è necessario eseguire il backup.

          Ad esempio, se si sta creando un backup giornaliero completo mentre si pubblicano nuovi contenuti solo due volte a settimana, è necessario modificarlo.

          Se desideri backup più frequenti come backup in tempo reale, ti consigliamo di utilizzare una soluzione SaaS in modo da non tassare il tuo server.

          Per quanto riguarda la scansione, devi tenere d’occhio i rapporti sulla scansione nella console di ricerca di Google. Le frequenti ricerche per indicizzazione che finiscono con errori possono causare il rallentamento o la mancata risposta del sito Web.

          Consulta la nostra guida completa di Google Search Console per principianti per informazioni su come regolare la velocità di scansione.

          []

          Usa gli estratti sulla home page e sugli archivi

          Utilizzando estratti

          Per impostazione predefinita, WordPress visualizza l’intero contenuto di ogni articolo sulla tua home page e sugli archivi. Ciò significa che la tua homepage, le categorie, i tag e le altre pagine di archivio verranno caricate più lentamente.

          Un altro svantaggio di mostrare articoli completi su queste pagine è che gli utenti non sentono la necessità di visitare l’articolo reale. Ciò può ridurre le visualizzazioni di pagina e il tempo che gli utenti trascorrono sul tuo sito.

          Per accelerare i tempi di caricamento delle pagine di archivio, puoi impostare il tuo sito in modo da visualizzare estratti anziché l’intero contenuto.

          Puoi navigare verso Impostazioni »Lettura e seleziona “Per ogni articolo in un feed, mostra: Riepilogo” anziché “Testo completo”.

          Visualizza estratti invece del testo completo per aumentare la velocità di WordPress

          Per maggiori dettagli sui pro e contro della visualizzazione dei riepiloghi, consulta il nostro articolo sul post completo e il riepilogo (estratto) nelle pagine dell’archivio di WordPress.

          []

          Dividi i commenti in pagine

          Commenti paginati

          Ricevi molti commenti sui post del tuo blog? Congratulazioni! Questo è un ottimo indicatore di un pubblico impegnato.

          Ma il rovescio della medaglia è che il caricamento di tutti questi commenti può influire sulla velocità del tuo sito.

          WordPress viene fornito con una soluzione integrata per questo. Vai semplicemente a Impostazioni »Discussione e seleziona la casella accanto all’opzione “Dividi commenti in pagine”.

          Rompere i commenti nelle pagine

          Per istruzioni più dettagliate, consulta la nostra guida su come impaginare i commenti in WordPress.

          []

          Utilizzare una rete di distribuzione di contenuti (CDN)

          Ricorda come abbiamo accennato in precedenza che gli utenti in diverse località geografiche possono sperimentare tempi di caricamento diversi sul tuo sito?

          Questo perché la posizione dei server di web hosting può avere un impatto sulla velocità del tuo sito.

          Ad esempio, supponiamo che la tua società di web hosting abbia i suoi server negli Stati Uniti. Un visitatore che si trova anche negli Stati Uniti vedrà generalmente tempi di caricamento più rapidi rispetto a un visitatore in India.

          L’uso di una rete di distribuzione di contenuti (CDN) può aiutare ad accelerare i tempi di caricamento di tutti i tuoi visitatori.

          Una CDN è una rete composta da server in tutto il mondo. Ogni server memorizzerà i file “statici” utilizzati per creare il tuo sito web.

          Questi file statici includono file invariati come immagini, CSS e JavaScript, a differenza delle tue pagine WordPress che sono “dinamiche” come spiegato sopra.

          Quando usi un CDN, ogni volta che un utente visita il tuo sito web vengono offerti quei file statici dal server più vicino a loro. Il tuo server di web hosting sarà anche più veloce poiché la CDN sta facendo molto del lavoro.

          Puoi vedere come funziona in questa infografica.

          Che cos'è un CDN?

          Si consiglia di utilizzare StackPath CDN. Abbiamo utilizzato MaxCDN su tutti i nostri siti Web, che ora fa anche parte di StackPath.

          Funziona bene con i siti Web WordPress e completa i plug-in di cache WordPress esistenti per tempi di caricamento ancora più rapidi.

          []

          Non caricare file audio / video direttamente su WordPress

          Utilizza servizi di hosting video come YouTube

          Puoi caricare direttamente file audio e video sul tuo sito WordPress e li visualizzerà automaticamente in un lettore HTML5 …

          Ma non dovresti MAI farlo!

          L’hosting di audio e video ti costerà larghezza di banda. Potrebbero esserti addebitati costi eccessivi dalla tua società di web hosting o potrebbero addirittura chiudere del tutto il tuo sito, anche se il tuo piano prevede una larghezza di banda “illimitata”.

          L’hosting di file multimediali di grandi dimensioni aumenta notevolmente le dimensioni del backup e rende difficile ripristinare WordPress dal backup.

          Invece, dovresti usare un servizio di hosting audio e video come YouTube, Vimeo, DailyMotion, SoundCloud, ecc. E lasciare che si occupino del duro lavoro. Hanno la larghezza di banda per questo!

          WordPress ha una funzione di incorporamento del video integrata, quindi puoi copiare e incollare l’URL del tuo video direttamente nel tuo post e verrà incorporato automaticamente.

          Scopri maggiori dettagli su come funziona nella nostra guida sull’incorporamento di video in WordPress.

          Se stai creando un sito Web di podcast con WordPress, ti consigliamo il servizio di hosting di podcast Blubrry per le migliori prestazioni.

          []

          Usa un tema ottimizzato per la velocità

          Scegli un tema ottimizzato per la velocità

          Quando selezioni un tema per il tuo sito Web, è importante prestare particolare attenzione all’ottimizzazione della velocità. Alcuni temi belli e di aspetto impressionante sono in realtà scarsamente codificati e possono rallentare il tuo sito.

          Di solito è meglio scegliere un tema più semplice rispetto a scegliere un tema gonfio di layout complessi, animazioni appariscenti e altre funzionalità non necessarie. Puoi sempre aggiungere queste funzionalità usando plugin WordPress di qualità.

          I negozi di temi WordPress Premium come StudioPress, Themify, CSSIgniter offrono temi ben codificati e ottimizzati per la velocità. Puoi anche consultare il nostro articolo sulla selezione del tema WordPress perfetto per consigli su cosa cercare.

          Prima di attivare il nuovo tema, consulta la nostra guida su come cambiare correttamente il tema di WordPress per una transizione senza problemi.

          []

          Usa plugin più veloci

          Scegli plugin più veloci per il tuo sito web

          I plug-in di WordPress con codici scarsi spesso caricano troppo in eccesso, indipendentemente dal fatto che il tuo sito ne abbia bisogno o meno. Ciò aumenta la velocità di caricamento della pagina e rallenta il sito.

          Per aiutarti a scegliere i migliori plugin, pubblichiamo spesso la nostra selezione di esperti delle migliori vetrine di plugin per WordPress. Prestiamo particolare attenzione alla facilità d’uso, all’esperienza dell’utente e, soprattutto, alle prestazioni.

          Di seguito sono alcune delle nostre scelte per le categorie di plugin WordPress più comuni.

          • WPForms – Plugin per moduli di contatto più veloce e facile per principianti per WordPress.
          • Soliloquy – Se vuoi aggiungere cursori al tuo sito, Soliloquy è il miglior plugin per slider WordPress in termini di prestazioni e funzionalità.
          • Galleria Envira – Anche i plugin della galleria fotografica possono rallentare WordPress. Abbiamo eseguito i test e abbiamo riscontrato che Envira Gallery è il plug-in della galleria fotografica più veloce per WordPress.
          • Conti condivisi: i plug-in dei social media caricano script aggiuntivi e non in modo così elegante. Conti condivisi è uno dei plugin social media più veloci per WordPress.

          Oltre ai nostri consigli, puoi eseguire i tuoi test. Basta eseguire i test di velocità prima e dopo l’installazione di un plug-in per confrontare il suo impatto sulle prestazioni.

          []

          Ottimizzazione di WordPress per la velocità (avanzata)

          Utilizzando le best practice per l’ottimizzazione di WordPress e i suggerimenti di velocità di base sopra elencati, dovresti vedere un grande miglioramento nei tempi di caricamento del tuo sito.

          Ma ogni frazione di secondo conta. Se desideri ottenere la massima velocità possibile, ti consigliamo di apportare alcune altre modifiche.

          I seguenti suggerimenti sono un po ‘più tecnici, con alcuni che richiedono di modificare i file del sito o avere una conoscenza di base di PHP. Ti consigliamo di fare prima il backup del tuo sito per ogni evenienza.

          Dividi post lunghi in pagine

          Dividi post lunghi in pagine

          I lettori tendono ad amare i post sul blog che sono più lunghi e più approfonditi. I post più lunghi tendono addirittura a posizionarsi più in alto nei motori di ricerca.

          Ma se pubblichi articoli di lunga durata con molte immagini, ciò potrebbe compromettere i tempi di caricamento.

          Invece, considera di dividere i tuoi post più lunghi in più pagine.

          WordPress è dotato di funzionalità integrate per farlo. Aggiungi semplicemente il tag nel tuo articolo in cui si desidera dividerlo nella pagina successiva. Fallo di nuovo se vuoi dividere l’articolo anche nella pagina successiva.

          Per istruzioni più dettagliate, consulta il nostro tutorial sulla paginazione dei post: come dividere i post di WordPress in più pagine.

          []

          Ridurre le richieste HTTP esterne

          Ridurre le richieste HTTP tra domini

          Molti plugin e temi di WordPress caricano tutti i tipi di file da altri siti Web. Questi file possono includere script, fogli di stile e immagini da risorse esterne come Google, Facebook, servizi di analisi e così via.

          Va bene usare alcuni di questi. Molti di questi file sono ottimizzati per essere caricati il ​​più rapidamente possibile, quindi è più veloce dell’hosting sul tuo sito web.

          Ma se i tuoi plugin stanno facendo molte di queste richieste, allora potrebbe rallentare significativamente il tuo sito web.

          Puoi ridurre tutte queste richieste HTTP esterne disabilitando script e stili o unendoli in un unico file. Ecco un tutorial su come disabilitare i file CSS e JavaScript dei tuoi plug-in.

          []

          Ridurre le chiamate al database

          Ridurre le chiamate al database

          Nota: questo passaggio è un po ‘più tecnico e richiederà una conoscenza di base dei file modello PHP e WordPress.

          Sfortunatamente, ci sono molti temi WordPress scarsamente codificati là fuori. Ignorano le pratiche standard di WordPress e finiscono per effettuare chiamate dirette al database o troppe richieste non necessarie al database. Questo può davvero rallentare il tuo server dandogli troppo lavoro da fare.

          Anche temi ben codificati possono avere un codice che effettua chiamate al database solo per ottenere le informazioni di base del tuo blog.

          In questo esempio, ogni volta che vedi <?php, questo è l’inizio di una nuova chiamata al database:

          Non puoi dare la colpa agli sviluppatori di temi per questo. Semplicemente non hanno altro modo per scoprire in che lingua è il tuo sito.

          Ma se stai personalizzando il tuo sito usando un tema figlio, puoi sostituire queste chiamate al database con le tue informazioni specifiche al fine di ridurre tutte quelle chiamate al database.

          Rivedi il tema principale per istanze come questa che possono essere facilmente sostituite con informazioni statiche.

          []

          Ottimizza il database di WordPress

          Ottimizzazione del database WordPress

          Dopo aver usato WordPress per un po ‘, il tuo database avrà molte informazioni che probabilmente non ti serviranno più. Per migliorare le prestazioni, è possibile ottimizzare il database per sbarazzarsi di tutte quelle informazioni non necessarie.

          Questo può essere facilmente gestito con il plugin WP-Sweep. Ti consente di pulire il tuo database WordPress eliminando elementi come post nel cestino, revisioni, tag inutilizzati, ecc. Inoltre ottimizzerà la struttura del tuo database con un solo clic.

          Consulta la nostra guida su come ottimizzare e ripulire il tuo database WordPress per migliorare le prestazioni.

          []

          Limitare le revisioni post

          Limita le revisioni post in WordPress

          Le revisioni dei post occupano spazio nel database di WordPress. Alcuni utenti ritengono che le revisioni possano influire anche su alcune query del database eseguite dai plugin. Se il plug-in non esclude specificamente le revisioni dei post, potrebbe rallentare il tuo sito cercandole inutilmente.

          Puoi facilmente limitare il numero di revisioni che WordPress mantiene per ogni articolo. Aggiungi semplicemente questa riga di codice al tuo file wp-config.php.

          define (‘WP_POST_REVISIONS’, 4);

          Questo codice limiterà WordPress a salvare solo le ultime 4 revisioni di ogni post o pagina e a scartare automaticamente le versioni precedenti.

          []

          Disabilita Hotlinking e Leaching dei tuoi contenuti

          Prevenire il furto di immagini in WordPress

          Se stai creando contenuti di qualità sul tuo sito WordPress, la triste verità è che probabilmente verranno rubati prima o poi.

          Un modo in cui ciò accade è quando altri siti Web pubblicano le tue immagini direttamente dai loro URL sul tuo sito Web, anziché caricarle sui propri server. In effetti, stanno rubando la larghezza di banda del tuo web hosting e non hai traffico da mostrare per questo.

          Aggiungi semplicemente questo codice al tuo file .htaccess per bloccare il collegamento a caldo delle immagini dal tuo sito WordPress.

          #disattivabile hotlinking di immagini con opzione immagine proibita o personalizzata
          RewriteEngine on
          RewriteCond% {HTTP_REFERER}! ^ $
          RewriteCond% {HTTP_REFERER}! ^ Http (s)?: // (www \.)? Wpbeginner.com [NC]
          RewriteCond% {HTTP_REFERER}! ^ Http (s)?: // (www \.)? Google.com [NC]
          RewriteRule \. (Jpg | jpeg | png | gif) $ – [NC, F, L]

          Nota: non dimenticare di cambiare wpbeginner.com con il tuo dominio.

          Puoi anche controllare il nostro articolo che mostra 4 modi per prevenire il furto di immagini in WordPress.

          Alcuni siti Web di scraping dei contenuti creano automaticamente post rubando i tuoi contenuti dal tuo feed RSS. Puoi consultare la nostra guida sulla prevenzione dello scraping dei contenuti del blog in WordPress per modi di gestire il furto automatico dei contenuti.

          []

          Utilizzare Caricamento lento se necessario

          Usa il caricamento lento in WordPress

          Se aggiungi molte immagini, più incorporamenti di video e gallerie di foto ai post del tuo blog, il tuo sito può beneficiare di un caricamento lento.

          Invece di caricare tutte le immagini e i video contemporaneamente, il caricamento lento scarica solo quelli che saranno visibili sullo schermo dell’utente. Sostituisce tutte le altre immagini e incorporamenti video con un’immagine segnaposto.

          Mentre un utente scorre verso il basso, il tuo sito web carica immagini che sono ora visibili nell’area di visualizzazione del browser. Puoi caricare immagini, video e persino commenti e gravatar su WordPress.

          Per immagini, iframe e video, puoi utilizzare il plug-in Lazy Load by WP Rocket. Per i commenti su WordPress, consulta la nostra guida su come caricare i commenti in modo pigro in WordPress.

          []

          Utilizzare il firewall per siti Web di livello DNS

          Usa firewall a livello DNS

          Un plug-in firewall WordPress ti aiuta a bloccare attacchi di forza bruta, tentativi di hacking e malware. Tuttavia, non tutti i plugin del firewall sono uguali.

          Alcuni di essi vengono eseguiti sul tuo sito Web, ciò significa che gli aggressori sono già in grado di raggiungere il tuo server Web prima di essere bloccati. Questo è ancora efficace per la sicurezza, ma non ottimale per le prestazioni.

          Questo è il motivo per cui consigliamo di utilizzare un firewall a livello DNS come Sucuri o Cloudflare. Questi firewall bloccano le richieste maclious anche prima che raggiungano il tuo sito Web.

          []

          Correggi gli errori HTTPS / SSL senza plug-in

          Utilizzando lo strumento di ispezione per correggere errori di contenuto misto

          Se stai passando al tuo sito HTTPS / SSL, è probabile che tu possa imbatterti in errori di contenuto misto.

          Il modo più semplice per risolvere questo problema è l’installazione di un plug-in come Really Simple SSL. Tuttavia, il problema è che questi plugin rilevano prima tutti gli URL, quindi li cambiano in HTTPS prima di inviarli ai browser dell’utente.

          Ciò ha un impatto sulle prestazioni piccolo ma evidente. Puoi ridurlo riparando manualmente tutti gli URL. Per maggiori dettagli, consulta il nostro articolo su come risolvere i problemi SSL comuni in WordPress.

          []

          Usa l’ultima versione di PHP

          WordPress è principalmente scritto nel linguaggio di programmazione PHP. È una lingua lato server, il che significa che è installato e funziona sul tuo server di hosting.

          Tutte le buone società di hosting WordPress utilizzano la versione PHP più stabile sui loro server. Tuttavia, è possibile che la tua società di hosting stia eseguendo una versione PHP leggermente più vecchia.

          Il più recente PHP 7 è due volte più veloce dei suoi predecessori. È un enorme aumento delle prestazioni di cui il tuo sito Web deve trarre vantaggio.

          Puoi vedere quale versione di PHP sta usando il tuo sito installando e attivando il plugin Info versione.

          All’attivazione, il plug-in mostrerà la tua versione di PHP nell’area a piè di pagina della dashboard di amministrazione di WordPress.

          Versione PHP nella dashboard di amministrazione di WordPress

          Se il tuo sito Web utilizza una versione precedente a PHP 7, chiedi al tuo provider di hosting di aggiornarlo per te. Se non sono in grado di farlo, allora è il momento di trovare una nuova società di hosting WordPress.

          []

          Questo è tutto! Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a imparare come migliorare la velocità e le prestazioni di wordpress.

          Vai avanti e prova queste tecniche. Non dimenticare di testare la velocità del tuo sito web prima e dopo aver implementato queste best practice. Sarai sorpreso dal fatto che queste modifiche aumenteranno le tue prestazioni di WordPress.

          Jeffrey Wilson Administrator
          Sorry! The Author has not filled his profile.
          follow me
            Like this post? Please share to your friends:
            Adblock
            detector
            map